isslogo.gif (13307 byte)

Stazione Spaziale Internazionale

Missione 5A - "Destiny"  


werhsepd.gif (1132 byte)

Il 7 febbraio 2001 il modulo laboratorio USA della stazione spaziale chiamato Destiny (Destino) è stato lanciato nello spazio. Ma vediamo più in dettaglio questo primo laboratorio per la ISS.

werhsepd.gif (1132 byte)

Modulo Laboratorio USA-Destiny

Il modulo laboratorio Destiny è uno dei punti cardine degli Stati Uniti nella costruzione della Stazione Spaziale Internazionale, dove esperimenti senza precedenti verranno effettuati in un regime di gravità quasi zero.

Il modulo è costruito in alluminio ed è lungo 8.5 metri ed ha un diametro di 4.3 metri . Il laboratorio consiste in una sezione cilindrica che termina ad entrambi i lati con un semicono chiuso da un portello per l'aggancio con gli altri moduli della stazione. Una finestra di 50.9 centimetri di diametro è posta su un lato al centro del segmento centrale. Questo modulo è predisposto per accogliere carichi utili pressurizzati. Al suo interno ha una capacità di 24 armadi (racks) dei quali ben 13 sono dedicati agli esperimenti ed i restanti per il controllo del modulo stesso e della stazione in caso di bisogno.Il modulo Destiny in costruzione.

L'esterno vede una copertura con un materiale simile a quello usato per i giubbotti antiproiettile oltre ad un ulteriore fine pellicola di alluminio perIl modulo laboratorio Destiny mentre viene installato sulla ISS. schermarlo dal pericolo dei detriti spaziali. Nella foto a destra il laboratorio mentre è in costruzione, mentre nella foto a sinistra mentre viene installato sulla ISS. Tutte le foto (Credit: NASA).

Il modulo è stato costruito dalla NASA al Centro di Volo Spaziale Marshall ad Huntsville in Alabama ed è stato completato nell'ottobre del 1998 quando è stato inviato al Kennedy Space Center per il lancio avvenuto il 2 febbraio 2001 con la missione Atlantis STS-98/5A. L'aggancio alla stazione è avvenuto il 10 febbraio collegandolo al nodo Unity. Quando è stato lanciato non erano presenti tutti i racks ma soltanto quelli per il controllo del modulo. I primi rack con esperimenti scientifici furono portati nella missione STS-102/5A.1 all'interno del modulo italiano Leonardo.

Fonte: NASA

 

werhsepd.gif (1132 byte)

 Per maggiori informazioni sulla sequenza di assemblaggio vai alla pagina apposita.

 


WB01540_.gif (632 byte) Breve storia delle stazioni spaziali

WB01540_.gif (632 byte) La I.S.S.

Ultimo aggiornamento 20/02/2010

Sito curato da Massimo Martini