stspatch-small.gif (8401 byte)

    Shuttle - 1992


werhsepd.gif (1132 byte)

Oltre allo stemma della missione abbiamo inserito numero STS, il numero progressivo del lancio fra parentesi, l'Orbiter ed il suo numero progressivo di volo, il numero di astronauti a bordo fra parentesi e abbreviato Comandante in com., il Pilota in pil., gli Specialisti di Missione in sm., il luogo del lancio ่ sempre la base del Kennedy Space Center in Florida abbreviata in KSC, AFB sta per Air Force Base di Edwards in California.

werhsepd.gif (1132 byte)

sts42_patch.gif (15946 byte)STS-42 (45) - OV103 Discovery (14} - Equipaggio (7): com. Ronald J. Grabe, pil. Stephen S. Oswald, sm. William F. Readdy, Norman E. Thagard, David C. Hilmers e specialisti del carico utile Roberta L. Bondar (Agenzia Spaziale Canadese) e Ulf D. Merbold (Agenzia Spaziale Europea - nazionalita' tedesca) - Lancio 22/1/1992 - Rientro Edwards AFB 30/1/1992 - Durata 8g.1h.14m.44s. - Orbite 129 - Carico utile: IML 1 (Laboratorio Internazionale di Microgravita' utilizzando il modulo pressurizzato Spacelab). Note: equipaggio diviso in due squadre in modo da poter lavorare a turno continuo. Missione prolungata di un giorno visto che a bordo c’่ra ancora abbastanza riserve sia di ossigeno che di cibo ed in questo modo le decine di esperimenti potevano avere risultati migliori.

 

sts45_patch.gif (14233 byte)STS-45 (46) - OV104 Atlantis (11) - Equipaggio (7): com. Charles F. Bolden Jr., pil. Brian Duffy, comandante del carico utile e specialista di missione Kathryn D. Sullivan, sm. David C. Leetsma, Michael Foale e specialisti del carico utile Dirk D. Frimout e Byron K. Lichtenberg - Lancio 24/3/1992 - Rientro KSC 2/4/1992 - Durata 8g.22h.9m.28s. - Orbite 143 - Carico utile: ATLAS 1 (serie di esperimenti sullo studio dell'atmosfera e dello spazio di diversi Paesi (USA, Francia, Germania, Belgio, GB, Svizzera, Olanda e Giappone) montati nel modulo Spacelab non abitato all'interno del vano di carico. Altri esperimenti collocati nel vano di carico e nel ponte mediano. Note: lancio originariamente previsto per il 23 marzo rinviato per la scoperta di una elevata concentrazione di idrogeno e ossigeno liquidi nel vano motori.

 

sts49_patch.gif (11605 byte)STS-49 (47) - OV105 Endeavour (1) - Equipaggio (7): com. Daniel C. Brandestein, pil. Kevin P. Chilton, sm. Bruce E. Melnick, Thomas D. Akers, Richard J. Hieb, Kathryn C. Thornton e Pierre J. Thout - Lancio 7/5/1992 - Rientro Edwards AFB 16/5/1992 - Durata 8g.21h.17m.38s. - Orbite 141 - Carico utile: INTELSAT IV (recupero del satellite lanciato nel 1990 con un razzo Titan e che per un gasto al motore non si inseri' in orbita riparato e rimesso in orbita}. Fra i vari carichi utili anche AMOS. Note: primo volo dell'Orbiter Endeavour che rimpiazza il Challenger perduto nel 1986. Prima volta che all'atterraggio viene usato un paracadute per frenare piu' velocemente la navetta una volta toccata la pista. Prima volta che vengono effettuate quattro EVA da uno shuttle e prima volta che durante una di esse vi prendono parte tre astronauti (Hieb, Thout e Akers). La prima EVA venne eseguita da Thout per cercare di agganciare il satellite INTELSAT IV con una speciale barra ma la manovra fallisce. Stessa cosa il giorno seguente e cosi' il terzo giorno viene deciso di inviare fuori tre astronauti che tutti assieme afferrano il satellite manualmente mentre Brandestein manovra l'Orbiter aiutandoli nel compito. Una volta agganciato e riposto nella stiva di carico viene aggiunto un nuovo motore e due giorno dopo rimesso in orbita regolarmente. La quarta EVA vede protagonisti Akers e Thornton che sperimentano il lavoro per la costruzione della futura Stazione Spaziale. Primo tentativo di lancio fissato per il 6 aprile rinviato per sostituire due dei tre motori principali dell'orbiter a causa di irregolarita' riscontrate durante una simulazione.

 

sts50_patch.gif (13804 byte)STS-50 (48) - OV102 Columbia (12) - Equipaggio (7): com. Richard N. Richards, pil. Kenneth D. Bowersox, com. del carico utile Bonnie J. Dumbar, sm. Carl J. Meade, Ellen S. Baker e specialisti del carico utile Lawrence J. DeLucas e Eugene H. Trinh - Lancio 25/6/1992 - Rientro KSC 9/7/1992 - Durata 13g.19h.30m.4s. - Orbite 221 - Carico utile: USML 1 (Laboratorio di Microgravita' USA installato nel modulo abitato Spacelab posto nel vano di carico e destinato ad eperimenti di vario tipo condotti a gravita' zero). Note: volo di uno shuttle piu' lungo mai effettuato fino ad ora grazie alle oltre 50 modifiche effettuate all'Orbiter Columbia. Atterraggio rinviato di un giorno per la pioggia ad Edwards. Prima volta che Columbia atterra al KSC.

 

sts46_patch.gif (12498 byte)STS-46 (49) - OV104 Atlantis (12) - Equipaggio (7): com. Loren J. Shriver, pil. Andrew M. Allen, com. del carico utile Jeffrey A Hoffman, sm. Franklin R. Chang-Diaz e Marsha S. Ivins, specialisti del carico utile Claude Nicollier (ESA nazionalita' francese) e Franco Malerba (ASI nazionalita' italiana) - Lancio 31/7/1992 - Rientro KSC 8/8/1992 - Durata 7g.32h.15m.3s. - Orbite 127 - Carico utile: TSS 1 (Satellite appeso al filo di costruzione italiana) e EURECA (satellite europeo posto in orbita con diversi esperimenti e che verra' recuperato da STS-68 nel 1994). Altri esperimenti nel vano di carico fra cui AMOS. Note: primo italiano nello spazio Franco Malerba. L'esperimento del satellite appeso al filo sara' un successo parziale perche' il cavo si svolgera' di solo 256 metri invece dei venti chilometri previsti a causa di errori di progettazione del sistema di rilascio di costruzione USA. Comunque i pochi dati forniti dimostrarono che il sistema funzionava e venne programmato di effettuare un nuovo volo in futuro. PAGINA DEDICATA

 

sts47_patch.gif (11409 byte)STS-47 (50) - OV105 Endeavour (2) - Equipaggio (6): com. Robert L. Gibson, pil. Curtis L. Brown, com. carico utile Mark C. Lee, sm. N. Jan Davis, specialista missione scientifica Mae C. Jemison e specialista del carico utile Mamoru C. Mohri (NASDA Agenzia Spaziale Giapponese, nazionalita' giapponese) - Lancio 12/9/1992 - Rientro KSC 20/9/1992 - Durata 7g.22h.30m.23s. - Orbite 126 - Carico utile: SPACELAB J (missione congiunta USA/Giappone utilizzando il modulo abitato Spacelab e con decine di esperimenti fra i quali: scienza dei materiali, biologia, biotecnologia, fluidodinamica, metalli. Eseguiti anche decine di esperimenti medici utilizzando anche gli astronauti stessi come cavie. Decine di specie animali portate a bordo per i vari esperimenti. Nel vano di carico altri esperimenti fra cui AMOS. Note: Jemison diventa la prima donna afro-americana a volare nello spazio, Lee e Davis la prima coppia sposata e Mohri il primo giapponese. Prima missione dal 1985 a non subire nessun rinvio al lancio.

 

sts52_patch.gif (9409 byte)STS-52 (51) - OV102 Columbia (13) - Equipaggio (6): com. James D. Wetherbee, pil. Michael A. Baker, sm. Charles Lacy Veach, Tamara E. Jernigan, William M. Shepherd e specialista del carico utile Steven A. MacLean (CSA Agenzia Spaziale Canadese, nazionalita' canadese) - Lancio 22/10/1992 - Rientro KSC 1/11/1992 - Durata 9g.20h.56m.13s. - Orbite 159 - Carico utile: USMP 1 (Carico utile di Microgravita' USA) e LAGEOS II (satellite costruito in collaborazione fra USA ed Italia e posto in orbita grazie ad un motore IRIS collaudato per la prima volta). Altri esperimenti effettuati dal Canada con il carico utile CANEX II posto nel vano di carico riguardanti la microgravita'. Nel ponte inferiore veri esperimenti di natura commerciale sulla crescita di proteine e cristalli a gravita' zero.

 

sts53_patch.gif (9783 byte)STS-53 (52) - OV103 Discovery (15) - Equipaggio (5): com. David M. Walker, pil. Robert D. Cabana, sm Guion S. Bluford, James S. Voss e Michael R. Clifford - Lancio 2/12/1992 - Rientro Edwards AFB 9/12/1992 - Durata 7g.7h.19m.47s. - Orbite116 - Carico utile: DOD (ultimo volo dedicato in parte al Dipartimento della Difesa) e ODERACS (uno speciale radar per tenere sotto controllo i detriti spaziali). Note: ritorno ai voli del Discovery dopo oltre 78 modifiche fra cui l'aggiunta del paracadute frenante. Rinvio del lancio di un'ora e mezzo per lasciare che il Sole sciogliesse il ghiaccio formatosi sul serbatoio esterno (ET) durante la notte particolarmente fredda. Diversi esperimenti ospitati nel vano di carico, quasi tutti di carattere militare ma non classificato. Atterraggio previsto al KSC poi annullato per le nuvole troppo basse.

 

werhsepd.gif (1132 byte)

Ultima modifica 13/05/2017

WB01540_.gif (632 byte)  Torna alla Home Page

Sito curato da Massimo Martini