Shuttle - STS 112 / 9A

 

werhsepd.gif (1132 byte)

.............  Qui sopra lo stemma della missione e a destra l'equipaggio di STS-112: da sinistra gli specialisti di missione Sandra H. Magnus, David A. Wolf, il pilota Pamela A. Melroy, il comandante Jeffrey S. Ashby e gli specialisti di missione Piers J. Sellers e il cosmonauta Fyodor Yurchikhin che rappresenta la Rosaviakosmos (Ente Spaziale Russo). In alto a sinistra la navetta Atlantis al momento del decollo dalla rampa di lancio 39B del Kennedy Space Center in Florida.

STS-112 (111) - OV-104 Atlantis (26)

Volo: STS-112 - 9A (quindicesima missione di costruzione della Stazione Spaziale Internazionale)

Carico Utile: Traliccio Sinistro N.1 - S-1 (Starboard-One - Tribordo Uno)

Equipaggio: (6) - Comandante Jeff Ashby, pilota Pam Melroy, specialisti di missione Sandy Magnus, David Wolf, Piers Sellers e il cosmonauta russo Fyodor Yurchikhin.

Lancio: 7 ottobre 2002 alle 3.46 p.m. (le 21.46 ora italiana)

Rientro: 18 ottobre 2002 alle 10.44 a.m. (le 17.44 ora italiana) - KSC pista n.33

Durata della missione: 10 giorni, 19 ore e 57 minuti

Orbite: 170

Inclinazione:  51°6

Obiettivi della missione: Installare, conducendo tre passeggiate spaziali di Wolf e Sellers, il nuove pezzo del Traliccio centrale della stazione spaziale chiamato S-1 (S-One) che verrà collegato a quello già esistente che si chiama S-0 (S-Zero).

werhsepd.gif (1132 byte)

Giorno 1 - 07/10/2002 - Con l'hardware ed il tempo meteo finalmente in ordine l'Atlantis è decollato alle 2.46 p.m. CET (le 21.46 ora italiana) dalla rampa di lancio 39/B del Centro Spaziale Kennedy per trasportare il segmento S1 del traliccio principale della Stazione Spaziale Internazionale. A bordo il comandante Asbhy, il pilota Melroy, gli specialisti di missione Wolf, Magnus e Sellers oltre al cosmonauta russo Yurchikhin. Una piccola telecamera posta sul serbatoio esterno ha ripreso una visione unica della Terra mentre Atlantis saliva in orbita (a sinistra un fotogramma del filmato). Meno di nove minuti dal lancio Atlantis raggiungeva regolarmente l'orbita e l'equipaggio iniziava il lavoro che durerà 11 giorni. Infatti a bordo di Atlantis si trova il secondo pezzo (chiamato S1) del lungo traliccio principale della stazione. S1 verrà installato durante tre passeggiate spaziali eseguite dagli astronauti della navetta. Mentre Atlantis raggiungeva lo spazio a bordo della ISS l'equipaggio di Spedizione Cinque completava il suo 124° giorno in orbita ed il 122° a bordo della stazione. Al momento del lancio della navetta la ISS stava sorvolando l'Oceano Pacifico a occidente dell'Ecquador. L'equipaggio di Atlantis ha attivato tutte i congegni  di bordo ed aperto i portelli della stiva poco prima di recarsi a dormire alle 9 p.m. (le 4 del mattino del 8 ottobre in Italia). L'attracco con la ISS è previsto per mercoledì alle 10.30 a.m. (le 17.30 ora italiana). L'equipaggio verrà svegliato per iniziare il suo primo giorno nello spazio alle 4.46 a.m. (le 11.46 ora italiana) di martedì.

Filmati dello spettacolare lancio potete trovarli alla seguente pagina della NASA e sono scaricabili nei formati Quik Time, Windows Media e Real Player:

http://www.spaceflight.nasa.gov/gallery/video/shuttle/sts-112/html/fd1.html

 

Giorno 2 - 08/10/2002 - Inizio del primo giorno completo nello spazio per l'equipaggio di Atlantis con la sveglia alle 4.46 a.m. (le 11.46 ora italiana) con la canzone "Venus and Mars" eseguita da Paul McCartney and Wings richiesta da Tammy, la moglie dell'astronauta Wolf. Dopo la sveglia è iniziato il lavoro a bordo mentre la distanza con la ISS si accorciava ad ogni orbita. Il pilota Melroy, assistita dagli specialisti di missione Wolf e Sellers, hanno compiuto un controllo degli equipaggiamenti e delle tute spaziali che verranno utilizzate durante le tre EVA previste. Intanto il comandante Ashby ha collaborato con l'operatore principale del braccio robotico, lo specialista di missione Magnus, effettuando una verifica del Canadarm compiendo una panoramica televisiva del vano di carico dell'Atlantis. L'equipaggio ha anche compiuto tre accensioni dei motori orbitali per avvicinarsi ulteriormente alla stazione spaziale. Wolf ha anche iniziato l'esperimento chiamato SHIMMER per lo studio della fascia di ozono terrestre posta fra i 40 ed i 90 chilometri. Sia l'equipaggio di Atlantis che quello di Spedizione Cinque sulla ISS si sono recati a dormire alle 6.46 p.m. (le 1.46 ora italiana di mercoledì). Nella foto (tratta dal sito NASA) l'astronauta Piers Sellers sul ponte di volo di Atlantis mentre controlla alcune procedure.

 

Giorno 3 - 09/10/2002 - Questa giornata è iniziata alle 2.46 a.m. (le 9.46 ora italiana) con la sveglia data all'equipaggio con il brano "The Best" cantato da Tina Turner in onore del comandante Ashby da parte della moglie Paige. La manovra di avvicinamento della navetta alla Stazione Spaziale Internazionale è continuata regolarmente sotto il controllo del comandante Ashby e l'aggancio è avvenuto perfettamente alle 17.17 ora italiana mentre il complesso spaziale sorvolava la Cina. Atlantis ha attraccato al modulo laboratorio Destiny della ISS. Circa un'ora e mezzo dopo l'attracco i portelli sono stati aperti ed il comandante di Spedizione Cinque, il russo Korzun, ha dato il benvenuto all'equipaggio dell'Atlantis che è entrato nella stazione. Subito è iniziato un breve incontro fra i due equipaggi con scambi di saluti e poi sono stati trattati i temi delle prossime azioni previste. I due equipaggi si sono poi recati a dormire alle 6.46 p.m. (le  1.46 ora italiana del 10 ottobre) Nella foto (tratta da trasmissioni video NASA) il corridoio di aggancio fra la ISS (in alto) e la navetta Atlantis. 

 

 

Giorno 4 - 10/10/2002 - Sveglia alle 3.00 a.m. (le 10 ora italiana) per l'equipaggio di Atlantis e di Spedizione Cinque con un brano mix di canzoni eseguito dall'astronauta Magnus per la sua famiglia. E' iniziato subito il lavoro con la Whitson assistita da Magnus che, utilizzando il Canadarm2, il braccio robotico della stazione, hanno agganciato il Traliccio S1 dal vano di carico della navetta e lo hanno spostato in posizione vicino al primo pezzo S0 (nella foto). Il traliccio S1 è pesante 14 tonnellate ed è lungo oltre 13 metri. Nello stesso tempo Wolf e Sellers si preparavano per la loro prima EVA della missione coadiuvati dal pilota Melroy all'interno della ISS. Alle 8.36 a.m. CDT (le 15.36 ora italiana) gli appositi quattro bulloni motorizzati hanno bloccato il pezzo S1 alla parte finale di S0. A bordo di Atlantis il comandante Ashby seguiva le operazioni azionando il Canadarm della navetta ed utilizzando la telecamera di cui è fornito. Wolf e Sellers sono usciti dal modulo di decompressione Quest alle 10.21 a.m. e come primo compito hanno iniziato a connettere i cavi elettrici, quelli dei dati e le linee dei fluidi di  raffreddamento fra i tralicci S1 e S0. Inoltre Wolf ha rilasciato il radiatore di raffreddamento che si trovava ripiegato su S1. Il compito successivo è stato quello di sistemare in posizione l'antenna in banda S che permetterà di aumentare la capacità di trasmissione dei dati e delle telecomunicazioni dalla ISS ai controllori a Terra. Successivamente Wolf e Sellers hanno tolto i fermi che assicuravano il CETA (Crew and Equipment Translation Aid), una specie di carrello per spostarsi più facilmente lungo l'asse centrale del Traliccio. L'ultimo compito dei due astronauti è stato quello di installare una telecamera su S1 e che sarà utilizzata per coadiuvare le future operazioni EVA. Dopo un controllo di tutta l'attrezzatura portata Wolf e Sellers sono rientrati in Quest e la ripressurizzazione è iniziata alle 5.22 p.m. (le 0.22 ora italiana del 11 ottobre) segnando così la fine della prima EVA durata ben 7h.1m. Con questa EVA il totale di ore passate dagli astronauti nell'assemblaggio esterno della ISS raggiunge le 272h.45m. 

 

Giorno 5 - 11/10/2002 - Oggi giornata di relativo riposo per l'equipaggio di Atlantis STS-112 e Spedizione Cinque. La sveglia per Atlantis è suonata alle 3.46 a.m. (le 10.46 ora italiana) con il brano "Oh Thou Tupelo," eseguita dal Coro del  Wellesley College in omaggio al pilota Pam Melroy che si è laureata lì nel 1983. L'equipaggio di Spedizione Cinque invece è stato svegliato mezzora più tardi. Sono iniziati i trasferimenti di materiale e di rifornimenti fra la navetta e la stazione e più tardi nella giornata l'equipaggio ha compiuto varie interviste con le reti televisive nazionali sia Russe che USA. Sono stati caricati sulla navetta diversi esperimenti completati a bordo della ISS e che devono essere riportati a Terra.  Appena prima del pasto Wolf e Sellers hanno compiuto anche un controllo delle procedure del modulo di decompressione Quest in preparazione per la passeggiata spaziale prevista per domani e che dovrebbe iniziare alle 9.40 a.m. (le 16.40 ora italiana). Al termine della giornata i due equipaggi si sono riuniti per la cena nel Modulo di Servizio. Nella foto gli astronauti riuniti per una riunione nel modulo laboratorio Destiny.

 

 

 

 

 

Giorno 6 - 12/10/2002 - La nuova giornata dedicata al lavoro all'esterno della stazione è iniziata alle 2.46 a.m. (le 9.46 ora italiana) con la sveglia data all'equipaggio di Atlantis con il brano "Push It," eseguito dal gruppo dei  Garbage. La seconda passeggiata spaziale di Wolf e Sellers è iniziata alle 9.31 a.m. CDT (le 16.31 ora italiana) e si è conclusa in anticipo sul previsto, alle 3.35 p.m. CDT (le 22.35 ora italiana) dopo 6h.4m. Sellers aveva i piedi bloccati sulla speciale pedana posta in cima al Canadarm2 e veniva spostato sul posto di lavoro in questo modo mentre Wolf (nella foto) era libero e si muoveva da solo. All’interno della stazione la Magnus e la Whitson aiutavano i due astronauti manovrando il Canadarm2. Wolf e Sellers hanno preparato il sistema a carrellino (CETA) con il quale gli astronauti potranno muoversi agilmente lungo tutto il traliccio della ISS. Invece dal ponte di comando di Atlantis il pilota Melroy dirigeva la coreografia dei due spacewalk. Inoltre i due astronauti hanno installato 24 SPD, una specie di valvola di scarico del refrigerante della stazione che si trovano sul nuovo Traliccio S1 installato . Due di queste valvole non sono state installate correttamente ma i tecnici a Terra hanno assicurato che questo non è un problema e non richiede ulteriore lavoro. Dopo questo compito i due si sono dedicati all’installazione di una seconda telecamera esterna addizionale sul modulo Destiny e del controllo delle tubature di ammoniaca refrigerante poste sul Traliccio S1. Prima dell’uscita di oggi il comandante di Atlantis Ashby e il pilota Melroy hanno effettuato piccole accensioni dei motori di manovra per rialzare l’orbita della ISS di circa 7 chilometri. La navetta eseguirà un’altra manovra di questo tipo domani alzando il complesso di altri 3.5 chilometri e portandolo così alla quota di 392 chilometri. Gli equipaggi della navetta e della stazione inizieranno il periodo di riposo alle 7.46 p.m. CDT (le 2.46 ora italiana di domenica) e verranno svegliati circa otto ore dopo.

 

Giorno 7 - 13/10/2002  - Il giorno è iniziato con la sveglia alle 4.07 a.m. (le 11.07 ora italiana) per l’equipaggio di Atlantis con il brano "Aviation March," composto da Isaac Dunaevsky che è l’inno dell’Istituto di Aviazione di Mosca dal quale lo specialista di missione Fyodor Yurchikhin proviene. Oggi l’equipaggio ha continuato il trasferimento del materiale fra la navetta e la ISS ed inoltre si è preparato per l’ultima attività extraveicolare prevista per domani. I nove astronauti e cosmonauti hanno condotto una conferenza stampa dal laboratorio Destiny alle 1.30 p.m. di domenica (le 20.30 ora italiana). Nella giornata verrà dispiegato il nuovo radiatore installato giovedì. La sua lunghezza complessiva, una volta aperto, è di circa 24 metri. Il sistema di raffreddamento però non sarà attivato fino al prossimo anno. Uno dei compiti principali oggi è stato quello di sostituire il sistema antivibrazioni del tappeto mobile. Questo tapis-roulant è sistemato nella zona abitativa della stazione nel modulo Zvezda ed è stato concepito proprio per evitare che, durante l’attività fisica degli astronauti, delle vibrazioni fastidiose abbiano effetti sugli esperimenti che si compiono a bordo. Continua intanto il lavoro di trasferimento e gran parte del giorno è occorsa per spostare ossigeno ad alta pressione dai serbatoi di Atlantis alle cisterne poste all’esterno del modulo di depressurizzazione Quest. Prima di recarsi a dormire l’equipaggio ha rivisto tutte le procedure per per la decompressione e la successiva EVA di domani. Nella foto gli uomini della missione tutti assieme nel modulo Zvezda.

 

Giorno 8 - 14/10/2002 – L’inizio di questa nuova giornata a bordo della navetta Atlantis è avvenuto alle 2.46 a.m. (le 9.46 ora italiana) quando dal Centro Controllo Missione di Houston sono arrivate le note della canzone "You Gave Me The Answer," di Paul McCartney and Wings dedicata all’astronauta Wolf dalla moglie Tammy. Invece l’equipaggio di Spedizione Cinque della ISS è stato svegliato circa trenta minuti dopo. Pochi minuti dopo il risveglio è iniziata l’operazione, controllata dal MCC di Houston, di dispiegamento di uno dei tre nuovi radiatori di raffreddamento posti sul Traliccio S1. Dopo aver fatto colazione il comandante Ashby e il pilota Melroy hanno eseguito un’accensione dei motori di manovra della navetta durato 35 minuti e con il quale hanno alzato l’orbita della stazione di circa 3.6 chilometri. Alle 9.11 a.m. (le 16.11 ora italiana) è iniziata ufficialmente la terza ed ultima passeggiata spaziale prevista per questa missione. Wolf e Sellers, assistiti ai comandi del braccio robotico della Stazione, il Canadarm2, dalla Whitson e dalla Magnus all’interno di Destiny mentre, dall’interno della navetta, il pilota Melroy coadiuvava le coreografie dell’EVA. Fra i compiti svolti oggi all’esterno Wolf e Sellers hanno rimosso le coperture di imballo del Traliccio S1 utilizzate durante il lancio, connesso ulteriori tubature del liquido refrigerante e completato la sistemazione del CETA. L’attività extraveicolare si è conclusa alle 3.47 p.m. (le 22.47 ora italiana) dopo 6h.31m. quando i due astronauti sono rientrati nel modulo di decompressione Quest. Domani la giornata sarà di relativo riposo in preparazione della partenza della navetta Atlantis dalla stazione prevista per mercoledì. Nella foto Sellers al lavoro all'esterno della navetta.

 

Giorno 9 - 15/10/2002 - Con il brano "Only an Ocean Away," eseguito da Sarah Brightman per l'astronauta Sandy Magnus è iniziata la giornata a bordo della navetta Atlantis alle ore 3.48 a.m. (le 10.48 ora italiana). Oggi il comandante Ashby e l'ufficiale scientifico della ISS Whitson  hanno eseguito una riparazione nel sistema di condizionamento del modulo Quest mentre Magnus coordinava il completamento del trasferimento del materiale fra la navetta e la stazione. In totale sono stati trasferiti fra i due veicoli quasi una tonnellata di materiale. Domani giornata di saluti fra i due equipaggi con la partenza di Atlantis prevista per le 8.13 a.m. (le 15.13 ora italiana). Nella foto le tre donne che si trovano nello spazio in questa missione.

 

 

 

 

Giorno 10 - 16/10/2002 - L'ultima giornata dei due equipaggi assieme è iniziata per Atlantis alle 2.52 a.m. (le 9.52 ora italiana) con il brano dei The Alan Parsons Project's "Prime Time" eseguito per il pilota Pam Melroy da parte di suo marito Chris. Dopo un emozionante saluto i due equipaggi hanno chiuso i rispettivi portelli e il distacco fra Atlantis e la stazione è avvenuto alle 8.13 a.m. (le 15.13 ora italiana). Dopo essersi allontanata di circa 150 metri la navetta ha eseguito, ai comandi di Melroy, un giro parziale attorno alla ISS eseguendo varie foto e riprese dell'avamposto spaziale. Dopo aver eseguito questa manovra la navetta ha iniziato ad allontanarsi definitivamente dalla ISS. L'equipaggio di Atlantis ha poi eseguito alcuni esperimenti per la misura dell'ozono nell'atmosfera terrestre. Nella foto, ripresa dalla navetta spaziale, la Stazione Spaziale Internazionale dopo l'aggiunta del nuovo pezzo di traliccio.

 

 

 

 

Giorno 11 - 17/10/2002 – L’equipaggio di Atlantis ha iniziato l’ultimo giorno completo in orbita con la sveglia alle 2.18 a.m. (le 9.18 ora italiana) con il brano musicale "These are the Days" eseguito da Natalie Merchant e dedicato all’astronauta Sellers dalla moglie. Il comandante Ashby, il pilota Melroy e l’ingegnere di volo Magnus hanno attivato tutte e tre le unità idrauliche e testato tutte le superfici aerodinamiche della navetta assieme ai razzi di manovra. Tutti i sistemi sono in perfetta efficienza per il rientro e l’atterraggio previsto per domani. Il resto dell’equipaggio ha continuato a sistemare il materiale per il rientro. Il tempo meteo previsto per il Centro Spaziale Kennedy, in Florida, è buono e la prima possibilità di rientro avverrà con l’accensione dei razzi di uscita dall’orbita alle 9.36 a.m. di domani (le 16.36 ora italiana) ed atterraggio alle 10.44 a.m. Se il tempo non fosse favorevole c’è una seconda opportunità l’orbita successiva. L’equipaggio ha avuto oggi una serie di interviste con alcune emittenti televisive degli USA. Ora la distanza fra la navetta e la ISS è di 193 chilometri ed aumenta ad ogni orbita. A bordo della ISS l’equipaggio di Spedizione Cinque ha ripreso il lavoro di preparazione per l’arrivo della nuova Soyuz e del suo equipaggio taxi prevista per la fine del mese. L’equipaggio di Atlantis è andato a dormire alle 6.30 p.m. (le 1.30 ora italiana del 18 ottobre) e verrà svegliato domattina per la conclusione della missione. Nella foto l'astronauta Wolf mentre si rade.

 

Giorno 12 - 18/10/2002 -  L’equipaggio di Atlantis è stato svegliato alle 2.25 a.m. (le 9.25 ora italiana) con la canzone "Someday Soon," eseguita da Suzy Bogguss e dedicata al comandante Ashby dalla moglie. Alle 5.40 sono iniziate le manovre di uscita dall’orbita ed alle 6.56 sono stati chiusi i portelloni della stiva. Alle 9.36 a.m. (le 16.36 ora italiana) era avvenuta l’accensione dei motori per far uscire dall’orbita terrestre Atlantis mentre sorvolava il Sud-Est dell’Oceano Indiano. Il comandate Ashby ha preso il comando ad un’altezza di circa 15.000 metri ed ha pilotato la navetta Atlantis in un perfetto atterraggio sulla pista n.33 del Centro Spaziale Kennedy, in Florida, avvenuto alle 10.44 a.m. CDT (le 17.44 ora italiana). Si è trattato del 60° atterraggio di uno shuttle al KSC. L’equipaggio di STS-112 è sceso dalla navetta circa un’ora dopo ed è prevista una conferenza stampa post-missione alle 4 p.m. (le 23 ora italiana). Atlantis invece verrà portata in un hangar nel pomeriggio per iniziare la preparazione alla sua prossima missione prevista per il marzo 2003 con STS-114. Intanto sulla ISS l’equipaggio di Spedizione Cinque ha continuato la preparazione per le prossime visite ed ha eseguito un innalzamento d’orbita utilizzando i motori del cargo automatico Progress attraccato al modulo di servizio Zvezda. Questo manovra ha permesso di alzare di altri 12.4 chilometri la quota della ISS portandola a circa 448 chilometri e mettendola quindi in posizione ottimale per l’arrivo della Soyuz previsto per la fine di questo mese. Nella foto il momento in cui Atlantis ha toccato la pista della Florida.

Nella illustrazione la ISS dopo l'installazione del nuovo pezzo del Traliccio principale S1 (la parte evidenziata).

 

werhsepd.gif (1132 byte)

WB01540_.gif (632 byte)  Come funziona?

WB01540_.gif (632 byte)  Lista delle missioni

WB01540_.gif (632 byte)  Torna alla Home Page

Ultimo aggiornamento 23/07/2007

 Sito curato da Massimo Martini