Stemma della missione Shenzhou-7

Logo del sito Astronautica.us

Programma Spaziale Umano Cinese

Shenzhou-7


linea gialla

Il 25 settembre 2008 prendeva il via la terza missione Cinese con equipaggio umano. A bordo del veicolo spaziale Shenzhou 7 si trovavano tre taikonauti, il Comandante Zhai Zhigang e gli Ingegneri di Volo Liu Boming e Jing Haipeng, tutti al loro primo volo nello spazio. Vediamo più approfonditamente questa missione che ha visto la prima attività extraveicolare di un taikonauta Cinese.

linea gialla

L'equipaggio formato dai tre takionauti, da sinistra, Jing Haipeng, Zhai Zhigang e Liu Boming e mentre salutano i tecnici della base di lancio prima di salire sulla capsula.

Nella foto in alto (Credit: CNSA) l'equipaggio formato dai tre takionauti, da sinistra, Jing Haipeng, Zhai Zhigang e Liu Boming e mentre salutano i tecnici della base di lancio prima di salire a bordo della capsula.

Veicolo di lancio: Lunga Marcia CZ-2F

Data di lancio: 25 settembre 2008 - ore 13:10:04.988 UTC (le 15:10 ora italiana - le 21:10 CST)

Sito di lancio: Jiuquan Satellite Launch Center (ai margini del deserto della Mongolia Interna)

Durata della missione: 2 giorni, 20 ore e 28 minuti

Numero di orbite: 45

Dati orbitali: altezza 330x340 km, inclinazione 42,4°, durata 90 minuti

Data del rientro: 28 settembre 2008 - ore 09:37 UTC (le 11:37 ora italiana - le 17:37 CST)

Nelle foto in basso (Credit: Xinhua) da sinistra il momento del lancio del razzo vettore CZ-2F mentre a destra tre taikonauti ripresi dalla telecamera di bordo all'interno della capsula del veicolo spaziale Shenzhou-7 durante il lancio..

Il momento del lancio del razzo vettore CZ-2F con a bordo i tre taikonauti. I tre taikonauti ripresi dalla telecamera di bordo all'interno della capsula del veicolo spaziale Shenzhou-7 durante il lancio.

linea gialla

Nella foto (Credit: agenzia di stampa cinese Xinhua) l'uscita del vettore dall'edificio di assemblaggio diretto verso la rampa di lancio. 20/09/2008 - Shenzhou 7 sulla rampa pronta al lancio. - Sabato il razzo alto 19 piani che porterà tre astronauti cinesi all'ultima frontiera è stato portato dal grande edificio di assemblaggio alla rampa di lancio. Il vettore Lunga Marcia 2F, con sulla sommità la capsula Shenzhou 7, ha effettuato un viaggio su un apposito veicolo ferroviario di circa 1.600 metri fino alla rampa di lancio del centro spaziale Jiuquan del nord-ovest della Cina. Jiuquan si trova vicino al confine fra le provincie di Gansu e la Mongolia interna. Il trasferimento ha avuto inizio alle 07.15 GMT (le 9.15 ora italiana), secondo quanto riferito dall'agenzia notizie di stato Xinhua. La Xinhua è una delle poche agenzie di notizie che fornisce dettagli sulla missione della Shenzhou 7. Il trasferimento è durato circa un'ora. Il vettore è stato montato orizzontalmente all'interno del vasto edificio di integrazione. Il lancio della missione è previsto per Giovedì 25 settembre alle 13.10 GMT (le 15.10 ora italiana) che corrispondono alle 9.10 p.m. locali. La finestra di lancio si estende però fino al 30 settembre. La capsula Shenzhou 7 porterà nello spazio tre piloti militari cinesi in una missione della durata di tre giorni che include la prima EVA (attività extraveicolare più impropriamente conosciuta come "passeggiata spaziale") cinese. Zhai Zhigang, pilota di 42 anni delle Forze Aeree Cinesi indosserà una tuta pesante circa 120 chilogrammi, costruita dal suo paese e ribattezzata "Feitian" per un'escursione della durata di circa 40 minuti all'esterno della capsula. Zhai sarà vincolato con un cavo alla Shenzhou 7 e questa operazione dovrebbe avvenire il secondo giorno di missione. Zhai rilascerà un piccolo satellite, effettuerà delle riprese video e recupererà un "materiale solido lubrificante" posto all'esterno della capsula, secondo quanto riportato dalla Xinhua. Assieme a Zhai ci saranno Jing Haipeng e Liu Boming, quest'ultimo riserva per la EVA. Liu si unirà a Zhai nel modulo orbitale della nave ed aiuterà l'altro astronauta a prepararsi per l'uscita, indossando anche lui una tuta spaziale ma questa volta una russa Orlan, mentre Jing rimarrà nel modulo di rientro che ospita l'equipaggio al lancio ed al rientro. Secondo quanto riportato da fonti ufficiali la televisione cinese di stato effettuerà una copertura diretta del lancio e della passeggiata spaziale. Shenzhou 7 è la terza missione cinese con equipaggio dopo quella del 2003 e del 2005. Nella foto (Credit: agenzia di stampa cinese Xinhua) l'uscita del vettore dall'edificio di assemblaggio diretto verso la rampa di lancio.

Fonte: SpaceflightNow - Xinhua

Nella foto (Credit: agenzia di stampa cinese Xinhua) i tre taikonauti pronti ad entrare nella capsula. 25/09/2008 - In orbita Shenzhou 7 - La Cina ha lanciato oggi il volo spaziale più rischioso inviando tre uomini in orbita in una missione che include la prima passeggiata spaziale. La nave spaziale Shenzhou 7 è decollata dal Satellite Launch Centre di Jiuquan, nel nordovest della Cina, alle 9.10 p.m locali (le Nella foto (Credit: agenzia di stampa cinese Xinhua) il centro di controllo missione durante il lancio. 15.10 ora italiana) su di un razzo vettore Lunga Marcia 2-F alla presenza del Presidente Hu Jintao e di altri importanti personaggi del governo ed è stata trasmessa in diretta televisiva. Appena giunti in orbita i tre takionauti (come sono stati ribattezzati gli astronauti in cinese) hanno preso contatto con il centro di controllo mostrando alle telecamere come i notebooks galleggiavano all'interno della cabina della capsula. L'orbita della capsula è di 343 Km sopra la superficie terrestre e poco dopo l'entrata in orbita i pannelli solari sono stati dispiegati regolamente. Il Presidente Hu aveva salutato personalmente i tre uomini appena prima che venissero imbarcati sulla nave spaziale. Il Comandante della missione è Zhai Zhigang, pilota militare di 41 anni, e venerdì o sabato effettuerà la prima passeggiata spaziale cinese della durata di circa 30 minuti, assieme a lui Liu Boming e Jing Haipeng. Zhai testerà una nuova tuta spaziale tutta costruita in Cina durante la prima attività extraveicolare all'esterno della capsula. Il lancio è avvenuto a quasi 50 anni esatti dalla fondazione della NASA, avvenuta il primo ottobre 1958. Secondo il giornale China Daily, nel 2010 verranno lanciati due veicoli senza equipaggio che verranno poi raggiunte da una terza capsula con un equipaggio di tre uomini che si aggancerà ed una volta salito a bordo inizierà a lavorare nel complesso orbitale. La Shenzhou 7 rientrerà sulla Terra dopo tre giorni nello spazio in una zona della Mongolia interna. Nella foto a sinistra (Credit: Xinhua) l'equipaggio di Shenzhou 7 prima di imbarcarsi sulla capsula mentre a destra il Centro di Controllo Missione.

Fonte: Spacedaily.com - Xinhua

Nella foto (Credit: CCTV/Xinhua) il taikonauta Zhai sventola la bandiera cinese nello spazio durante la prima attività extraveicolare cinese della Storia. 27/09/2008 - Effettuata con successo la prima EVA cinese - Il Taikonauta cinese Zhai Zhigang ha completato una passeggiata spaziale oggi, segnando un notevole progresso nell'ambizioso piano spaziale cinese, che potrà portare a stabilire una stazione spaziale permanente. Indossando una tuta spaziale costruita in Cina, la Feitian, del costo di circa 4,4 milioni di dollari USA, Zhai è uscito dal modulo orbitale della Shenzhou 7 mettendo fuori per prima la testa alle 4.43 p.m. locali (le 10.43 ora italiana). Grazie ad una telecamera montata sul modulo di servizio ed una sul modulo orbitale l'astronauta è apparso chiaramente sui monitor del Centro Controllo Spaziale di Pechino (BACC). "Qui Shenzhou 7, ora sono fuori dalla capsula. Mi sento bene. Saluto tutto il popolo cinese e tutto quello del mondo," ha r iportato il taikonauta al Centro Controllo di Pechino dove il Presidente cinese Hu Jintao osservava il collegamento video diretto assieme ai migliori scienziati spaziali del Paese. Alcuni minuti dopo che Zhai è uscito dalla capsula il suo collega Liu Boming, con indosso una tuta spaziale Orlan acquistata dai Russi, è emerso dal boccaporto del modulo ed ha passato bandierina nazionale cinese che Zhai ha sventolato nello spazio. Il terzo membro dell'equipaggio, Jing Haipeng, ha monitorato tutta l'operazione dall'interno del modulo di rientro. I monitor del Centro di Controllo hanno mostrato Zhai che lentamente si spostava all'esterno del modulo orbitale e recuperava un contenitore di campioni di lubrificante solido e lo passava a Liu, in attesa affacciato al portello. Il lubrificante solido è largamente utilizzato sulle astronavi. Il campione trasportato su Shenzhou include 11 tipi di lubrificante. Gli scienziati cinesi sperano di migliorare le proprietà e la durata del materiale studiando questi campioni. Dopo questa operazione, Zhai, che sognava di volare nello spazio fin da piccolo, ha iniziato la parte centrale dell'avventura spaziale, la passeggiata. Il taikonauta, tenuto da due cavi di sicurezza e connesso con un cordone ombelicale che provvede all'ossigeno ad alle comunicazioni, si è spostato lentamente lungo i corrimano attorno al modulo orbitale scambiando i cavi di connessione fra lui e l'astronave. Il momento storico, visto da milioni di telespettatori cinesi, è stato salutato con un applauso scrosciante da parte dei tecnici nella Sala di Controllo. Sedici minuti dopo l'uscita Zhai è tornato all'interno del modulo orbitale infilando per primo i piedi, segnando il completo successo della prima attività extraveicolare cinese. Dopo aver chiuso ed eseguito i controlli di chiusura del portello, Zhai e Liu hanno riportato la valvola di pressurizzazione in posizione ed è così iniziata la delicata fase della ripressurizzazione del modulo orbitale. Inoltre i due taikonauti hanno iniziato a sistemare le loro tute EVA all'interno del modulo orbitale. Poco dopo il Presidente cinese Hu Jintao ha chiamato telefonicamente i tre taikonauti e si è congratulato con loro. La Cina è la terza nazione al mondo ad aver effettuato una passeggiata spaziale autonoma dopo la Ex Unione Sovietica e gli USA nel 1965. Il rientro di Zhenzhou 7 è previsto per domani dopo tre giorni di missione. Nella foto (Credit: CCTV/Xinhua) il taikonauta Zhai sventola la bandiera cinese nello spazio durante la prima attività extraveicolare cinese della Storia.

Fonte: Xinhua

Nella foto (Credit: CCTV) Il Comandante Zhai con indosso la tuta spaziale cinese Feitan appena uscito dal boccaporto del modulo orbitale inizia la prima EVA cinese. Nella foto (Credit: CCTV) Zhai mentre si sposta da un lato all'altro del modulo orbitale. Nella foto (Credit: CCTV) La Shenzhou 7 ripresa al termine della storica prima attività extraveicolare.
Nella foto in alto da sinistra: il Comandante Zhai con indosso la tuta spaziale cinese Feitan appena uscito dal boccaporto del modulo orbitale inizia la prima EVA cinese, sempre Zhai mentre si sposta da un lato all'altro del modulo orbitale ed infine la Shenzhou 7 ripresa al termine della storica prima attività extraveicolare. (Photo Credit: CCTV)

Nell'immagine (Credit: Xinhua) l'equipaggio della Shenzhou 7 appena uscito dalla capsula di rientro che si vede posata su un fianco dopo l'atterraggio. 28/09/2008 - Rientro sulla Terra per l'equipaggio di Shenzhou 7 - Tre astronauti cinesi sono rientrati sani e salvi sulla Terra domenica, dopo aver compiuto la prima attività extraveicolare del Paese, con un benvenuto da eroi. La capsula di rientro della missione Shenzhou 7 è stata mostrata sulla televisione di stato mentre scendeva appesa ad un gigantesco paracadute rosso e bianco verso una desolata pianura della Mongolia interna. Gli applausi sono scaturiti dal Centro Controllo Missione di Pechino appena la capsula ha toccato il suolo alle 5.37 p. m. locali (le 11.37 ora italiana). Il comandante della missione Zhai Zhigang ha scritto il suo nome sui libri di storia del suo Paese di 1,3 miliardi di abitanti con una passeggiata spaziale di 15 minuti eseguita sabato e che segna un altra pietra miliare della Cina nella sua trasformazione in potenza globale. "La missione è stata gloriosa e piena di sfide ma il risultato è stato perfetto. Sono fiero del mio Paese." ha detto Zhai alla troupe televisiva giunta sul luogo dell'atterraggio. Zhai, 41 anni, è stato visto da milioni di persone in tutto il mondo sabato durante la sua attività extraveicolare che ha piazzato la Cina assieme agli Stati Uniti ed alla ex-Unione Sovietica fra le sole nazioni capaci di effettuare una EVA. Durante la manovra Zhai ha galleggiato nello spazio con una bandiera cinese, un momento di grande commozione e simbolismo fatto proprio il giorno prima del 50° anniversario della costituzione della NASA ed anche il giorno della festa nazionale cinese. Circa due ore dopo la passeggiata spaziale l'equipaggio della Shenzhou 7 ha sganciato un piccolo satellite pesante circa 40 chilogrammi che ha orbitato nei pressi del modulo orbitale inviando a Terra immagini della capsula. Il piccolo satellite è equipaggiato con due macchine fotografiche ed ha assistito la nave spaziale principale con le comunicazioni, esperimenti scientifici ed osservazioni della Terra ed astronomiche. Il premier Wen Jiabao ha seguito le fasi finali della missione dal Centro Controllo Aerospaziale di Pechino ed ha applaudito all'atterraggio della capsula che concludeva la propria missione durata 68 ore. La missione della Shenzhou 7 è considerato un passo decisivo nei piani cinesi di costruire una propria stazione spaziale. I tre astronauti dovranno ora attendere almeno due settimane prima di festeggiare il successo della missione, infatti Zhai ed i suoi compagni dovranno eseguire tutta una serie di esami medici ed altri controlli che sono di routine per gli astronauti cinesi al rientro dallo spazio. Nell'immagine (Credit: Xinhua) l'equipaggio della Shenzhou 7 appena uscito dalla capsula di rientro che si vede posata su un fianco dopo l'atterraggio.

Fonte: Spacedaily.com - Xinhua

Nella foto (Credit: Xinhua) Il momento in cui la capsula di rientro ha toccato il suolo della Mongolia. Nella foto (Credit: Xinhua) il Comandante Zhai ancora all'interno del modulo di rientro appeno dopo l'atterraggio. Nella foto (Credit: Xinhua) l'intero equipaggio estratto dalla capsula al termine della gloriosa missione della navicella spaziale Shenzhou 7
Nella foto in alto da sinistra: Il momento in cui la capsula di rientro ha toccato il suolo della Mongolia, il Comandante Zhai ancora all'interno del modulo di rientro appeno dopo l'atterraggio ed infine l'interno equipaggio estratto dalla capsula al termine della gloriosa missione della navicella spaziale Shenzhou 7. (Foto Credit: Xinhua)

linea gialla




Aggiornato il 15 febbraio 2012

Torna al menu' dei voli Spaziali Umani Cinesi

Torna alla pagina iniziale del sito


a cura di

Massimo Martini

Valid XHTML 1.0 Transitional

Valid CSS!