Stemma della missione Tiangong-2/Tianzhou-1

Logo del sito Astronautica.us

Programma Spaziale Umano Cinese

Tianzhou-1


linea gialla

Il 20 aprile 2017 ha preso il volo il primo veicolo cargo automatico cinese, destinato a portare rifornimenti solidi e liquidi verso il laboratorio spaziale Tiangong-2. Il veicolo ha attraccato in automatico con il laboratorio spaziale Tiangong-2 due giorni dopo. Il 27 è stato completato il primo rifornimento di propellente fra il veicolo cargo ed il laboratorio orbitale. Quest'operazione, durata cinque giorni e controllata dai responsabili di Terra, verrà ripetuta a giugno.

linea gialla

Veicolo di lancio: Lunga Marcia CZ-7

Data di lancio: 20 aprile 2017 ore 11:40 UTC (le 14:41 italiane)

Sito di lancio: Wechang, isola di Hainan

Data di attracco: 22 aprile 2017 ore 4:23 UTC (le 6:23 italiane)

Durata prevista della missione: 5 mesi

Numero di orbite:

Dati orbitali:

Data prevista del rientro: settembre 2017

Nelle foto (Credit: Xinhua/Ju Zhenhua) il razzo vettore Lunga Marcia-7 (CZ-7) con a bordo Tianzhou-1 nel trasferimento verso la rampa e durante il lancio.

-->
Nella foto (Credit: Xinhua/Ju Zhenhua) il trasferimento del razzo Lunga Marcia-7/Tianzhou-1 verso la rampa di lancio. Il momento del lancio del razzo vettore CZ-7 con a bordo il veicolo cargo Tianzhou-1.

linea gialla

15/02/2017 - La Cina lancerà il suo primo veicolo spaziale cargo a metà aprile -

La Cina prevede di lanciare il suo primo veicolo spaziale cargo grazie ad un razzo vettore Lunga Marcia-7 Y2 ad aprile.
Secondo l'Agenzia Spaziale Cinese per il Volo Umano (CMSA), il veicolo cargo Tianzhou-1 ha lasciato Tianjin, nel nord della Cina, il 5 febbraio ed ha raggiunto il Centro di Lancio Spaziale Wenchang, nella provincia meridionale cinese di Hainan lunedì 13 febbraio per l'assemblaggio ed i test.
Composto da una capsula cargo ed una capsula propellente, il Tianzhou-1 è il primo veicolo cargo indipendente realizzato dalla Cina, e pesa al decollo circa 13 tonnellate, comprese sei tonnellate di carico utile. Il veicolo spaziale, lungo 9 metri e largo 3,35, può rimanere nello spazio fino a tre mesi. Esso è in grado di attraccare con il laboratorio spaziale Tiangong-2 e rifornirlo, oltre a consegnare esperimenti e compiere test. Sempre secondo CMSA il razzo Lunga Marcia-7 Y2 dovrebbe raggiungere il sito di lancio a marzo.
Il lancio del Tianzhou-1 è un passo cruciale per la Cina nell'ottica della realizzazione della stazione spaziale nel 2020, dato che un veicolo cargo è necessario per poter mantenere gli astronauti a bordo della stazione per lunghi periodi.
Nell'immagine (Credit: China24) tratta da un video, il veicolo cargo Tianzhou-1 durante i test ai quali è stato sottoposto al centro AIT di Tianjin, prima dell'invio al sito di lancio.

Fonti: Xinhua / Gbtimes - Andrew Jones

11/03/2017 - Arrivato al sito di lancio il razzo per il Tianzhou-1 -

Le varie parti del razzo vettore Lunga Marcia-7 Y2 sono arrivate al centro di lancio nel Sud della Cina sabato in preparazione per il lancio del primo veicolo spaziale cargo previsto per il mese prossimo.
Dopo circa una settimana di viaggio in mare e per ferrovia, il razzo è giunto a Wenchang, Hainan, dove verrà assemblato e testato prima del lancio in aprile del primo veicolo cargo spaziale Tianzhou-1, lo ha reso noto l'ufficio di ingegneria spaziale abitata della Cina. Il Tianzhou-1 dovrebbe attraccare con il laboratorio orbitante Tiangong-2 tre volte ed eseguire il rifornimento del propellente in orbita così come altri esperimenti spaziali prima di ricadere sulla Terra. Il Tiangong-2 rimarrà in orbita e proseguirà i suoi esperimenti.
Il Lunga Marcia-7 Y2 è un razzo di carico medio in grado di trasportare fino a 13,5 tonnellate di carico in orbita bassa terrestre. Il razzo è in grado di trasportare sia veicoli cargo che satelliti. Esso ha compiuto il suo volo inaugurale nel giugno 2016. Il lancio del Tianzhou-1 completerà la seconda fase del programma spaziale abitato cinese, un passo cruciale per la Cina in vista della realizzazione della propria stazione spaziale nel 2020.
Il veicolo cargo Tianzhou-1 era arrivato al centro di lancio di Wechang alla metà di febbraio ed al momento sono in corso i test finali prima dell'installazione nell'ogiva del veicolo di lancio Lunga Marcia-7 Y2.
Nella foto (Credit: CCTV) l'arrivo di uno dei booster laterali del razzo Lunga Marcia-7 Y2 a Wenchang.

Fonti: Xinhua / ShangaiDaily.com

Nell'immagine (CGTN/China 24) il Tianzhou-1 durante le fasi di preparazione al lancio.

18/04/2017 - Il primo veicolo cargo cinese arriva sulla rampa di lancio -

Gli ingegneri cinesi hanno trasferito lunedì il razzo Lunga Marcia-7 al complesso di lancio, che si affaccia sul mare, dell'isola di Hainan, che si trova nel Mar Cinese meridionale, in preparazione all'invio del primo veicolo cargo robotico destinato a testare le tecnologie necessarie per le future stazioni spaziali cinesi.
Il veicolo spaziale Tianzhou-1, montato sulla sommità del lanciatore Lunga Marcia-7, alto 53 metri, dovrà attraccare al laboratorio spaziale Tiangong-2 circa due giorni dopo il decollo, la prima di queste tre manovre previste durante la missione cargo. Le autorità ufficiali cinesi hanno detto che il lancio è previsto fra giovedì 20 e lunedì 24 aprile.
Montato sopra una piattaforma mobile di lancio, il Lunga Marcia-7 è emerso dall'edificio di assemblaggio verticale lunedì verso le 7:30 a.m. ora di Pechino (le 1:30 italiane) ed ha compiuto il tragitto di circa 2,7 km, nel corso di due ore e mezza, diretto al punto di lancio. Il razzo e la sua piattaforma mobile dotata di 32 ruote, pesanti in totale 1.800 tonnellate, hanno eseguito il percorso verso la rampa di lancio senza problemi. Se i preparativi finali di lancio proseguiranno senza intoppi, il decollo avverrà verso le 7:40 p.m. ora di Pechino di giovedì (le 13:40 italiane) dal centro spaziale Wechang , una struttura tropicale che si trova sulla costa nord-occidentale dell'isola di Hainan e che ospiterà il suo primo lancio spaziale dell'anno.
Il lancio è fissato al momento esatto che il Tiangong-2 sorvolerà sopra la rampa di Wechang, permettendo al veicolo cargo Tianzhou-1 di raggiungere il laboratorio abitabile dopo essere stato rilasciato dallo stadio superiore del Lunga-Marcia-7. Tianzhou significa 'vascello del cielo' in cinese, ed è il nome di una nuova serie di navi cargo progettate per consegnare rifornimenti e propellente per la stazione spaziale cinese, il cui completamento in orbita è previsto per il 2022 in modo da poter supportare un equipaggio di tre persone in missioni di sei mesi alla volta.
Gli equipaggi della stazione spaziale cinese hanno bisogno di attrezzature nuove, esperimenti ed altri rifornimenti durante le loro missioni di lunga durata. Il volo spaziale cinese più lungo finora è stato quello dell'equipaggio della Shenzhou-11 che ha visitato il laboratorio spaziale Tiangong-2 lo scorso anno, e che è durata approssimativamente 32 giorni.
"Ad esempio, le razioni giornaliere per un astronauta, compreso cibo e vestiario, tute extraveicolari, così come acqua da bere con speciali taniche," ha detto Bai Mingsheng, capo progettista del veicolo spaziale Tianzhou-1 del CASC (China Aerospace Science and Technology Corp.). "Vedremo se il veicolo spaziale Tianzhou-1 risponderà alle necessità di trasporto e rifornimento dei veri beni durante questo lancio." I responsabili cinesi hanno dichiarato che il vascello Tianzhou-1, pesante quasi 13 tonnellate, è il più grande e pesante veicolo spaziale mai costruito e lancio dalla Cina. Mao Wanbiao, vice comandante del sito di lancio del Tianzhou-1, ha detto lunedì che il trasferimento di lunedì alla posizione di lancio segna l'avvio delle fasi finali di preparazione al decollo. "Tutto il lavoro si è svolto senza problemi, e siamo pronti a rifornire e lanciare il razzo," ha dichiarato Mao alla televisione di stato cinese CCTV.
Dopo che il razzo ha raggiunto la rampa di lancio, un complesso posizionato a circa 600 metri dalla spiaggia, le piattaforme di lavoro hanno ruotato attorno al Lunga Marcia-7 per dare al personale l'accesso al veicolo per i controlli finali. Il Tianzhou-1 aveva raggiunto il centro spaziale di Wechang il 13 febbraio scorso, ed i componenti del razzo Lunga Marcia-7 a marzo per essere assemblati all'interno dell'hangar di integrazione verticale. Progettato per ospitare fino a 6.500 kg di carico, il veicolo spaziale Tinazhou ha un compito simile ai veicoli cargo che volano verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) come le russe Progress ed i veicoli commerciali Cygnus e Dragon realizzati da Orbital ATK e SpaceX.
Nella foto (Xinhua/Ju Zhenhua) l'ogiva del razzo CZ-7, che protegge il Tianzhou-1, è arrivato sulla rampa di lancio con la Luna sullo sfondo. Nel progetto e nelle capacità, il Tianzhou è più come i Progress russi e l'ATV europeo oramai in pensione, che trasportano beni solidi, acqua e propellenti per l'avamposto orbitante. Le navi commerciali di rifornimento USA ed il vascello logistico giapponese HTV non trasportano propellenti per rifornire la stazione spaziale. "Questo è un nuovo esperimento," ha detto Bai in un'intervista alla CCTV. "Se avrà successo, avremo anche il veicolo di attracco abitato e quello cargo che utilizzeranno questa tecnologia."
Il Tianzhou-1 misura circa 10,6 metri ed ha un diametro di 3,4 metri. Una volta in orbita il veicolo spaziale estenderà i suoi pannelli solari per una larghezza complessiva di 15 metri. "La capacità di carico del Tianzhou-1 è ideata in scala con la stazione spaziale, permettendo di raggiungere la maggiore quantità di carica, con il più basso peso strutturale," dice Bai. "Vi è un fattore di capacità di carico (il rapporto fra il peso del veicolo ed il carico che può imbarcare) che raggiunge il valore di 0,48, uno dei più alti al mondo."
Egli afferma che la missione Tianzhou-1 dovrebbe durare almeno due mesi, durante i quali il vascello attraccherà al Tiangong-2 tre volte e rifornirà i serbatoi di propellente liquido del modulo. L'agenzia di stampa governativa cinese, Xinhua, ha precedentemente riportato che il Tianzhou-1 volerà poi da solo per circa tre mesi prima di rientrare nell'atmosfera terrestre. Il lancio di giovedì sarà il secondo volo del razzo Lunga Marcia-7 (Chang Zheng-7, CZ-7), una nuova classe media di lanciatori cinesi che ha debuttato nel volo di prova del giugno 2016.
Il CZ-7 utilizza uno stadio principale del diametro di 3,35 metri spinto da due motori a combustione YF-100 alimentati a kerosene ed ossigeno liquido capaci di una spinta di 122,5 tonnellate ognuno. Vi sono inoltre quattro booster di accelerazione iniziale del diametro di 2,25 metri e con un motore YF-100 ognuno che portano la spinta totale a 734 tonnellate al decollo. Infine quattro motori YF-115, sempre a kerosene ed ossigeno, da 18 tonnellate di spinta sono montati sul secondo stadio, sempre del diametro di 3,35 metri. Il razzo pesa complessivamente 594 tonnellate al decollo ed è alto 53,1 metri.
Il CZ-7 è in grado di piazzare circa 13,5 tonnellate di carico utile in orbita bassa terrestre, ed oltre 5,5 tonnellate in orbita polare solare sincrona a 700 km di quota. La Cina prevede di lanciare il nucleo della propria staziona spaziale da 60 tonnellate il prossimo anno, seguita da ulteriori moduli di ricerca ed abitativi. Le navi con equipaggi e veicoli cargo inizieranno a visitare il complesso spaziale poco dopo il lancio del Tianhie-1, il modulo centrale, che verrà portato in orbita dal razzo pesante Lunga Marcia-5, sempre partendo da Wechang.
Costruito fra il 2009 ed il 2014, il centro di lancio Wechang si trova a 19° di latitudine nord, più vicino all'equatore di ogni altro sito di lancio cinese, dando alla Cina il miglior accesso per piazzare satelliti in orbita geostazionaria. Questo permette ai razzi di far cadere i propri stadi spenti nell'oceano invece che sulla superficie, come avviene nel caso di tutti gli altri siti di lancio cinesi. Il Lunga Marcia-5 è necessario per piazzare in orbita i moduli più pesanti della stazione, ed ha compiuto il proprio debutto in volo a novembre. Un secondo lancio di Lunga Marcia-5 è previsto a giugno, quando decollando da Wechang, piazzerà in orbita un satellite sperimentale per telecomunicazioni.
Il terzo volo del Lunga Marcia-5, fissato a novembre, porterà sulla Luna il veicolo robotico per la raccolta di campioni della superficie, Chang'e-5, che allunerà e riporterà i campioni raccolti sulla Terra.
Nella foto (Credit: Xinhua/Ju Zhenhua) il rollout (trasferimento, ndr) del razzo Lunga Marcia-7/Tianzhou-1 verso la rampa di lancio. Nella foto a destra (Xinhua/Ju Zhenhua) l'ogiva del razzo CZ-7, che protegge il Tianzhou-1, è arrivato sulla rampa di lancio con la Luna sullo sfondo.

TIME-LAPSE DEL TRASFERIMENTO DI CZ-7/TIAMZHOU-1 SULLA RAMPA DI LANCIO - 17/04/2011 - (Credit: CGTN) - dur.min. 1:06 - MUSICA

Fonti: Spaceflight Now - Stephen Clark / Xinhua

Nell'immagine (CCTV) il Tianzhou-1 mentre viene rilasciato dal secondo stadio del razzo CZ-7.

20/04/2017 - La Cina piazza in orbita il primo veicolo cargo, il Tianzhou-1 -

La Cina ha compiuto un altro passo significativo sulla strada delle presenza permanente nello spazio, con il lancio, con il vettore Lunga Marcia-7 (TZ-1), del primo veicolo logistico cargo.
Il lancio è avvenuto alle 11:40:45 UTC (le 13:41 italiane) dal Complesso di Lancio LC201 del Centro di Lancio Spaziale di Wencheng, nell'isola meridionale di Hainan.
Il veicolo cargo non pilotato Tianzhou-1 è diretto verso la mini stazione orbitale Tiangong-2 dove condurrà diversi mesi di dimostrazioni robotiche, per fare pratica sull'assemblaggio e manutenzione del futuro complesso orbitale permanente. Il razzo, alto 53 metri ed alimentato a kerosene, è decollato regolarmente all'orario fissato, poco dopo il tramonto del Sole sul sito di lancio. Illuminando il cielo serale con una luce brillante arancione ed applaudito da folle di turisti e di alte cariche pubbliche, dalla struttura tropicale dell'isola di Hainan, il razzo è schizzato attraverso le nubi allineandosi con la traiettoria del laboratorio spaziale cinese Tiangong-2, dove il veicolo dovrà attraccare sabato.
Il Lunga Marcia-7 Y2 aveva un solo minuto di finestra di lancio odierna, giusto nel momento del passaggio orbitale sopra la base Wenchang del Tiangong-2. Secondo la rete televisiva governativa CCTV, le squadre di tecnici avevano imbarcato 170.000 litri di kerosene raffinato nel razzo Lunga Marcia-7 nelle ore precedenti il lancio, mentre l'ossigeno liquido criogenico era stato imbarcato sul lanciatore dopo il kerosene.
I quattro booster laterali, ognuno spinto da un motore YF-100 che brucia kerosene ed ossigeno liquido, sono stati sganciati dallo stadio centrale del Lunga Marcia-7 circa tre minuti dopo il decollo per ricadere nel Mar Cinese Meridionale. Circa dieci secondi dopo, il motore YF-100 del primo stadio è stato spento e rilasciato, poi il secondo stadio ha acceso i quattro motori YF-115 per spingere il veicolo cargo Tianzhou-1 in orbita.
Il rilascio del veicolo cargo è avvenuto a circa 10 minuti dal decollo. Alcuni minuti dopo i pannelli solari del veicolo cargo Tianzhou-1 sono stati dispiegati ed i responsabili della CNSA (l'agenzia spaziale cinese) hanno confermato la riuscita del lancio ed il perfetto inserimento nell'orbita prevista dell'astronave. Il Tianzhou-1 misura circa 10,6 metri di lunghezza ed ha un diametro di 3,4 metri. Esso è basato sui laboratori spaziali Tiangong e con un peso complessivo di quasi 13 tonnellate è in grado di trasportare 6.500 kg di rifornimenti. Oltre ai beni per l'equipaggio, questo numero comprende anche il propellente per rifornire i serbatoi del modulo Tiangong-2, ed in futuro la stazione spaziale permanente cinese.
La missione di Tianzhou-1 dovrebbe durare circa 5 mesi, due trascorsi con il Tiangong-2 e che vedrà tre manovre di attracco, e tre in volo in solitaria, prima del rientro distruttivo nell'atmosfera terrestre. Tianzhou significa 'vascello del cielo' in cinese, ed è il nome di una nuova serie di navi cargo progettate per consegnare rifornimenti e propellente per la stazione spaziale cinese, il cui completamento in orbita è previsto per il 2022 in modo da poter supportare un equipaggio di tre persone in missioni di sei mesi alla volta.
Nella foto (Credit: Xinhua) il decollo del razzo Lunga Marcia-7 con a bordo il primo veicolo cargo automatico cinese Tianzhou-1. Nell'immagine a sinistra (CCTV) il Tianzhou-1 mentre viene rilasciato dal secondo stadio del razzo CZ-7.

LANCIO DEL CZ-7/TIAMZHOU-1 - 20/04/2011 - (Credit: NEW CHINA TV) - dur.min. 32:59 - LINGUA CINESE

Fonti: Xinhua / Spaceflight Now - Stephen Clark / NASAspaceflight.com - Rui C. Barbosa

Nell'immagine (CCTV-4) l'interno del veicolo cargo Tianzhou-1.

22/04/2017 - Tianzhou-1 attracca regolarmente con Tiangong-2 -

Il Centro di Controllo Aerospaziale di Pechino ha informato che il veicolo cargo Tianzhou-1 ha completato con successo l'attracco completamente automatico con il laboratorio orbitante Tiangong-2 alle 12:23 p.m. ora locale (le 6:23 italiane).
Si tratta del primo aggancio fra il veicolo spaziale ed il laboratorio orbitante. Il Tianzhou-1, primo veicolo spaziale cargo della Cina, era stato lanciato giovedì sera dal Centro Spaziale di Lancio di Wenchang, nella provincia meridionale di Hainan, ed aveva iniziato l'avvicinamento automatico al Tiangong-2 alle 10:02 a.m. (le 4:02 italiane) di sabato ed eseguito il contatto con il laboratorio spaziale alle 12:16 p.m. (le 6:16 italiane).
Il veicolo cargo Tianzhou-1 ed il laboratorio spaziale Tiangong-2 eseguiranno altri due agganci. Il secondo verrà condotto facendo arrivare il Tianzhou-1 da una direzione diversa, per testare la capacità della nave cargo di attraccare con la futura stazione spaziale arrivando da differenti posizioni. Nel terzo aggancio il Tianzhou-1 utilizzerà la tecnologia di attracco rapido. Infatti, normalmente, ci vogliono circa due giorni per arrivare ed attraccare, mentre invece il sistema rapido lo permette in appena sei ore dal lancio.
Inoltre verrà condotto un test di rifornimento, un processo in 29 passaggi che richiederà diversi giorni. Il Tiangong-2, che si trova nello spazio dal 15 settembre 2016, è il primo laboratorio spaziale 'nel senso stretto del termine' ed un passo cruciale nella costruzione della prima stazione spaziale permanente cinese. I veicoli cargo giocano un ruolo decisivo nel mantenere funzionante la stazione spaziale nel trasportare rifornimenti e propellenti in orbita.
Intanto, a bordo del Tianzhou-1, si trovano esperimenti di cultura di cellule staminali per studiare la possibilità di riproduzione umana. Gli esperimenti comprendono lo studio della proliferazione e differenziazione delle cellule staminali, la differenziazione delle cellule germinali e l'impatto dell'ambiente di micro-gravità sulle cellule ossee, ha detto Li Xuzhi, vice capo ingegnere dei sistemi di applicazione spaziale per il programma abitato cinese.
Gli scienziati comanderanno in remoto le attrezzature di ricerca, e riceveranno le immagini delle cellule sotto il microscopio. Gli esperimenti in microgravità forniscono base teorica e supporto tecnico per gli studi sulla riproduzione umana nello spazio, aggiunge Li. Altri esperimenti a bordo del Tianzhou-1 comprendono la ricerca sull'evaporazione dei fluidi e condensazione in ambiente di microgravità, test in orbita di accelerometri di alta precisione e diversi altri.
Il Tianzhou-1 rimarrà in orbita per un totale di cinque mesi, prima di scendere nell'atmosfera terrestre per una distruzione controllata.
Nell'immagine (Credit: CCTV-4) il Tianzhou-1 a pochi metri dal laboratorio spaziale Tiangong-2. Nell'immagine a sinistra (CCTV-4) l'interno del veicolo cargo Tianzhou-1 con i vari contenitori di materiali ed esperimenti. Sullo sfondo il portello di attracco.

VIDEO DEL PRIMO ATTRACCO AUTOMATICO DEL TIANZHOU-1 AL TIANGONG-2 - 22/04/2011 - (Credit: CCTV4/SCINEWS) - dur.min. 1:26 - LINGUA CINESE

Fonti: Xinhua / Xinhua

27/04/2017 - Tianzhou-1 ha completato il rifornimento di propellente -

Il veicolo cargo cinese Tianzhou-1 ed il laboratorio spaziale Tiangong-2 hanno completato la loro prima operazione di rifornimento orbitale il 7:07 p.m. ora di Pechino (le 13:07 italiane), un altro successo della missione Tianzhou-1.
Padroneggiare le tecniche di rifornimento nello spazio aiuterà il Paese a costruire la prima stazione spaziale permanente. La Cina è il terzo Paese, dopo Russia e Stati Uniti, a padroneggiare la tecnica di rifornimento orbitale. La procedura di rifornimento orbitale, tenuta sotto controllo da parte dei tecnici sulla Terra, è durata circa cinque giorni. Un secondo test di rifornimento nello spazio verrà condotto a giugno.
Il Tianzhou-1, primo veicolo cargo automatico della Cina, è stato lanciato il 20 aprile dal Centro Spaziale Wenchang, che si trova nella provincia meridionale di Hainan, Cina. Esso ha compiuto l'attracco automatico con il laboratorio orbitante Tiangong-2 il 22 aprile.
Nell'immagine (Credit: Xinhua) un rendering digitale del Tianzhou-1 e del Tiangong-2 agganciati assieme.

Fonte: Xinhua

linea gialla




Aggiornato il 27 aprile 2017

Torna al menu' dei voli Spaziali Umani Cinesi

Torna alla pagina iniziale del sito


a cura di

Massimo Martini

Valid XHTML 1.0 Transitional

Valid CSS!