Logo di Astronautica US

Voli spaziali abitati anno 1962

linea gialla

In questa pagina troverete tutti i voli spaziali abitati (orbitali) del 1962. Vengono forniti alcuni dati della missione, lo stemma, una foto dell'equipaggio e una breve descrizione del volo e delle fasi salienti.

linea gialla

Voli spaziali abitati orbitali del 1962

Mercury-Atlas 6
(NASA/USA)

Volo
Orbitale n.3

Stemma della missione Mercury 6.

Lancio: 20/02/1962 - 14:47 UTC
Sito: Cape Canaveral/LC-14
Razzo: Atlas
Perigeo: 159 km
Apogeo: 265 km
Inclinazione: 32,54°
Ammaraggio: 20/02/1962 - 19:43 UTC
Sito: Oceano Atlantico
Orbite: 3
Durata: 4h 55m
NSSDC/COSPAR ID: 1962-003A

John Glenn, primo astronauta USA in orbita.

Equipaggio: 1
Pilota: John Herschel Glenn (NASA/USA-1)

Note: Mercury-Atlas 6 (MA-6) fu una missione nello spazio del programma Mercury degli Stati Uniti d'America. Il pilota John Herschel Glenn fu il primo astronauta americano in orbita intorno alla Terra. Si trattava della terza missione nello spazio per la NASA, ma le precedenti Mercury-Redstone 3 di Alan Shepard e Mercury-Redstone 4 di Virgil Grissom erano stati voli suborbitali. La capsula Mercury venne chiamata Friendship 7 (Amicizia 7) in onore dei primi sette astronauti del programma spaziale USA. Durante la seconda orbita un indicatore segnalò che lo scudo termico non era nella posizione corretta. Fortunatamente era un falso allarme e l'ammaraggio avvenne regolarmente. Recupero da parte della USS Noa.

Mercury-Atlas 7
(NASA/USA)

Volo
Orbitale n.4

Stemma della missione Mercury 7.

Lancio: 24/05/1962 - 12:45 UTC
Sito: Cape Canaveral/LC-14
Razzo: Atlas
Perigeo: 161 km
Apogeo: 268 km
Inclinazione: 32,50°
Ammaraggio: 24/05/1962 - 17:41 UTC
Sito: Oceano Atlantico
Orbite: 3
Durata: 4h 56m
NSSDC/COSPAR ID: 1962-019A

Scott Carpenter, secondo astronauta USA in orbita.

Equipaggio: 1
Pilota: Malcolm Scott Carpenter (NASA/USA-1)

Note: questo secondo volo orbitale degli Stati Uniti fu una 'ripetizione' di quello della Mercury 6. A bordo diversi esperimenti scientifici. L'astronauta Malcom Scott Carpenter sostituì Deke Slayton al quale erano stati accertati problemi cardiaci. La capsula ammarò ad oltre 460 km dal punto di atterraggio previsto e l'astronauta venne recuperato dopo tre ore trascorse in mare grazie ad un elicottero partito dalla portaerei USS Intrepid. A causa degli errori di manovra che portarono al rientro fuori bersaglio, Carpenter, valutato di scarso rendimento, non venne più nominato per una missione spaziale.

Vostok 3
(URSS)

Volo
Orbitale n.5

Stemma della missione Vostok 3.

Lancio: 11/08/1962 - 06:07 UTC
Sito: Baikonur/rampa 1
Razzo: R-7 Semyorka (modificato)
Perigeo: 180,7 km
Apogeo: 234,6 km
Inclinazione: 64,98°
Atterraggio: 15/08/1962 - 06:52 UTC
Sito: Karaganda
Orbite: 64
Durata: 3g 22h 22m
NSSDC/COSPAR ID: 1962-036A

Adrijan Nikolaev, terzo sovietico in orbita.

Equipaggio: 1
Pilota Cosmonauta: Andrijan Grigor'evič Nikolaev (URSS-1)

Note: Vostok 3 fu una missione con equipaggio a bordo nel corso del programma sovietico di esplorazione spaziale Vostok. Insieme con la missione Vostok 4 si trattò del primo volo di due capsule accoppiate nella storia del volo umano nello spazio. Il cosmonauta Andrijan Grigor'evič Nikolaev rimase per quasi quattro giorni interi nell'orbita terrestre. Nikolaev era stato equipaggio di riserva della Vostok 2. Atterraggio del pilota con paracadute dopo l'abbandono della capsula.

Vostok 4
(URSS)

Volo
Orbitale n.6

Stemma della missione Vostok 4.

Lancio: 12/08/1962 - 08:02 UTC
Sito: Baikonur/Rampa 1
Razzo: R-7 Semyorka (modificato)
Perigeo: 179,8 km
Apogeo: 236,7 km
Inclinazione: 64,95°
Atterraggio: 15/08/1962 - 06:59 UTC
Sito: Karaganda
Orbite: 48
Durata: 2g 22h 57m
NSSDC/COSPAR ID: 1962-037A

Pavel Popovich, quarto sovietico in orbita.

Equipaggio: 1
Pilota Cosmonauta: Pavlo Romanovyč Popovyč (URSS-1)

Note: Vostok 4 fu una missione con equipaggio a bordo nel corso del programma sovietico di esplorazione spaziale Vostok. Insieme con la missione Vostok 3 si trattò del primo volo di due capsule accoppiate nella storia del volo umano nello spazio. Il cosmonauta Pavlo Romanovyč Popovyč rimase per quasi tre giorni interi nell'orbita terrestre. La distanza minima fra le due capsule fu si soli 6,5 km. Atterraggio con il paracadute dopo l'abbandono della capsula a soli 7 minuti di distanza da Nikoleav e la Vostok 3.

Mercury-Atlas 8
(NASA/USA)

Volo
Orbitale n.7

Stemma della missione Mercury 8.

Lancio: 03/10/1962 - 12:15 UTC
Sito: Cape Canaveral/LC-14
Razzo: Atlas
Perigeo: 161 km
Apogeo: 283 km
Inclinazione: 32,56°
Ammaraggio: 03/10/1962 - 21:28 UTC
Sito: Oceano Pacifico
Orbite: 6
Durata: 9h 13m
NSSDC/COSPAR ID: 1962-052A

Wally Schirra, terzo astronauta USA in orbita.

Equipaggio: 1
Pilota: Walter Marty, Jr. "Wally" Schirra (NASA/USA-1)

Note: La missione Mercury-Atlas 8 (MA-8) fu un volo nello spazio nel corso del programma Mercury degli Stati Uniti d'America. Il 27 giugno 1962, cioè circa un mese dopo la missione Mercury-Atlas 7, la NASA diede l’annuncio ufficiale che l’astronauta Wally Schirra sarebbe stato incaricato della prossima missione del programma Mercury. Con sei orbite intorno alla Terra si raddoppiò la durata del volo delle precedenti missioni Mercury. Primo ammaraggio nell'Oceano Pacifico e recupero da parte della USS Kearsage.

⇐ 1961 - 1963 ⇒

- Torna all'Indice -

linea gialla

Glossario Minimo

linea gialla

Aggiornato il 12 dicembre 2016 - ore 18:17

Torna alla pagina iniziale del sito

a cura di

Massimo Martini

Valid XHTML 1.0 Transitional

Valid CSS!