Logo di Astronautica US

Voli spaziali abitati anno 1981

linea gialla

In questa pagina troverete tutti i voli spaziali abitati (orbitali) del 1981. Vengono forniti alcuni dati della missione, lo stemma, una foto dell'equipaggio e una breve descrizione del volo e delle fasi salienti. Accanto all'astronauta, fra parentesi, la nazionalità, il numero di voli spaziali compreso quello della missione descritta e, se presenti le attività extra-veicolari e il loro totale compreso quello della missione descritta.

linea gialla

Voli spaziali abitati orbitali del 1981

Soyuz T-4
(Soyuz 7K-ST)
(URSS)

Volo
Orbitale n.75

Stemma generico di una missione destinata alle stazioni Salyut.

Lancio: 12/03/1981 - 19:00 UTC
Sito: Baikonur/Rampa 1
Razzo: Soyuz U
Perigeo: 201 km
Apogeo: 250 km
Inclinazione: 51,61°
Aggancio: 13/03/1981 20:33 UTC
Sgancio: 26/05/1981 09:20 UTC
Rientro: 26/05/1981 - 12:37 UTC
Sito: Dzheskasgan
Orbite: 1178
Durata: 74g 17h 37m
NSSDC/COSPAR ID: 1981-023A

L'equipaggio di Soyuz T-4: Vladimir Kovalyonok e Viktor Savinykh

Equipaggio: 2
Comandante: Vladimir Vasiliyevich Kovalyonok (URSS-3)
Ingegnere di Volo: Viktor Petrovich Savinykh (URSS-1)

Note: Soyuz T-4 è la denominazione di una missione della navicella spaziale Soyuz T verso la stazione spaziale sovietica Saljut 6 (DOS 5). Si trattò del quarantesimo volo con equipaggio di questo velivolo spaziale, del sessantaduesimo volo nell'ambito del programma Soyuz sovietico nonché del diciassettesimo volo con equipaggio verso la predetta stazione spaziale. Sesta missione di Equipaggio Base (EO-6). Ultima missione abitata alla stazione Salyut 6.

Soyuz 39
(Soyuz 7K-T)
(URSS)

Volo
Orbitale n.76

Stemma della missione Soyuz 39
Stemma della missione Interkosmos-8

Lancio: 22/03/1981 - 14:58 UTC
Sito: Baikonur/Rampa 31
Razzo: Soyuz U
Perigeo: 197,5 km
Apogeo: 282,8 km
Inclinazione: 51,68°
Aggancio: 23/03/1981 16:28 UTC
Sgancio: 30/03/1981 08:51 UTC
Rientro: 30/03/1981 - 11:40 UTC
Sito: Dzheskasgan
Orbite: 124
Durata: 7g 20h 42m
NSSDC/COSPAR ID: 1981-029A

L'equipaggio di Soyuz 39: Vladimir Dzhanibekov e Jugderdemidiyn Girragcha

Equipaggio: 2
Comandante: Vladimir Aleksandrovich Dzhanibekov (URSS-2)
Cosmonauta Ricercatore: Zhugderdemidiyn "Gurr" Gurragcha (Mongolia-1)

Note: Soyuz 39 è la denominazione di una missione della navicella spaziale Soyuz verso la stazione spaziale sovietica Saljut 6 (DOS 5). Si trattò del quarantunesimo volo con equipaggio di questo velivolo spaziale, del sessantatreesimo volo nell'ambito del programma Soyuz sovietico nonché del diciottesimo volo con equipaggio verso la predetta stazione spaziale. Nona missione di Equipaggio Ospite (EP-9). Ottavo volo programma Interkosmos con il primo cosmonauta della Mongolia, ottavo non USA o URSS in orbita.

STS-1
(Columbia OV-102)
(USA)

Volo
Orbitale n.77

Stemma della missione STS-1.

Lancio: 12/04/1981 - 12:00 UTC
Sito: KSC/Rampa 39A
Razzo: Space Shuttle
Columbia: volo n.1
Perigeo: 266 km
Apogeo: 271 km
Inclinazione: 40,3°
Rientro: 14/04/1981 - 18:20 UTC
Sito: Edwards AFB
Orbite: 37
Durata: 2g 06h 20m
NSSDC/COSPAR ID: 1981-034A

L'equipaggio di STS-1: John Young e Robert Crippen

Equipaggio: 2
Comandante: John Watts Young (USA-5)
Pilota: Robert Laurel "Crip" Crippen (USA-1)

Note: La STS-1 è stata la prima missione spaziale del Programma Space Shuttle. L'equipaggio era formato dal pilota Robert Crippen e dal veterano John W. Young che aveva già partecipato alle missioni Gemini e Apollo. Il lancio avvenne dalla rampa 39-A del John F. Kennedy Space Center il 12 aprile 1981 e dopo due giorni l'Orbiter atterrò sul lago Rogers (un bacino asciutto) alla base aerea Edwards in California. Gli obiettivi principali riguardavano il test sulla sicurezza in fase di lancio, in fase di atterraggio. Inoltre sono stati registrati ed elaborati i valori di temperatura, pressione e accelerazione nelle varie parti della navicella. Primo volo di collaudo del sistema spaziale Shuttle Transportation System.

Soyuz 40
(Soyuz 7K-T)
(URSS)

Volo
Orbitale n.78

Stemma della missione Soyuz 40
Stemma della missione Interkosmos-9

Lancio: 14/05/1981 - 18:16 UTC
Sito: Baikonur/Rampa 1
Razzo: Soyuz U
Perigeo: 198,1 km
Apogeo: 287 km
Inclinazione: 51,62°
Aggancio: 15/05/1981 18:50 UTC
Sgancio: 22/05/1981 10:37 UTC
Rientro: 22/05/1981 - 14:59 UTC
Sito: Dzheskasgan
Orbite: 124
Durata: 7g 20h 42m
NSSDC/COSPAR ID: 1981-042A

L'equipaggio di Soyuz 40: Leonid Popov e Dumitru Prinariu

Equipaggio: 2
Comandante: Leonid Ivanovich Popov (URSS-2)
Cosmonauta Ricercatore: Dumitru Dorin Prunariu (Romania-1)

Note: Soyuz 40 è la denominazione di una missione della navicella spaziale Soyuz verso la stazione spaziale sovietica Saljut 6 (DOS 5). Si trattò del quarantaduesimo volo con equipaggio di questo velivolo spaziale, del sessantaquattresimo volo nell’ambito del programma Soyuz sovietico nonché del diciannovesimo ed ultimo volo con equipaggio verso la predetta stazione spaziale. Decima missione di Equipaggio Ospite (EP-10). Nono volo programma Interkosmos con il primo cosmonauta della Romania, nono non USA o URSS in orbita. Ultima missione internazionale della prima fase del programma Interkosmos.

STS-2
(Columbia OV-102)
(USA)

Volo
Orbitale n.79

Stemma della missione STS-2.

Lancio: 12/11/1981 - 15:10 UTC
Sito: KSC/Rampa 39A
Razzo: Space Shuttle
Columbia: volo n.2
Perigeo: 222 km
Apogeo: 231 km
Inclinazione: 38,03°
Rientro: 14/11/1981 - 21:23 UTC
Sito: Edwards AFB
Orbite: 37
Durata: 2g 06h 13m
NSSDC/COSPAR ID: 1981-111A

L'equipaggio di STS-2: Joe Engle e Richard Truly

Equipaggio: 2
Comandante: Joe Henry Engle (USA-1)
Pilota: Richard Harrison "Dick" Truly (USA-1)

Note: La STS-2 è una missione spaziale del Programma Space Shuttle. Fu la seconda missione spaziale del programma Space Shuttle e la seconda che vedeva impegnata la navetta Columbia che diventava di fatto la prima navicella spaziale ad essere riutilizzata per un secondo volo. Secondo volo di collaudo del sistema STS. Il carico utile era composto da OSTA-1. Testato per la prima volta il braccio robotico della navetta Canadarm.

⇐ ︎1980 - 1982 ⇒

linea gialla

Glossario Minimo

linea gialla

Aggiornato il 15 novembre 2016 - ore 11:09

Torna alla pagina iniziale del sito

a cura di

Massimo Martini

Valid XHTML 1.0 Transitional

Valid CSS!