Logo di Astronautica US

Voli spaziali abitati anno 1985

linea gialla

In questa pagina troverete tutti i voli spaziali abitati (orbitali) in ordine cronologico del 1985. Vengono forniti alcuni dati della missione, lo stemma, una foto dell'equipaggio e una breve descrizione del volo e delle fasi salienti. Accanto all'astronauta, fra parentesi, la nazionalità, il numero di voli spaziali compreso quello della missione descritta e, se presenti le attività extra-veicolari e il loro totale compreso quello della missione descritta.

linea gialla

Voli spaziali abitati orbitali del 1985

STS-51C
(Discovery OV-103)
(NASA/USA)

Volo
Orbitale n.100

Stemma della missione STS-51C.

Lancio: 24/01/1985 - 19:50 UTC
Sito: KSC/Rampa 39A
Razzo: Space Shuttle
Discovery: volo n.3
Perigeo: 332 km
Apogeo: 341 km
Inclinazione: 28,5°
Rientro: 27/01/1985 - 19:50 UTC
Sito: Cape Caanveral (KSC)
Orbite: 49
Durata: 3g 01h 33m
NSSDC/COSPAR ID: 1985-010A

L'equipaggio di STS-51C: Thomas Mattingly, Loren Shriver, Ellison Onizuka, James Buchli e Gary Payton.

Equipaggio: 5
Comandante: Thomas Kenneth II "Ken" Mattingly (USA-3)
Pilota: Loren James Shriver (USA-1)
Specialista di Missione 1: Ellison Shoji Onizuka (USA-1)
Specialista di Missione 2: James Frederick Buchli (USA-1)
Specialista del Carico Utile: Gary Eugene Payton (USAF/USA-1)

Note: La STS-51-C è una missione spaziale del Programma Space Shuttle. È stata la prima missione compiuta per conto del Dipartimento della Difesa statunitense, in virtù di ciò molte informazioni sul volo e sul carico sono segretate anche se probabilmente venne messo in orbita un satellite di sorveglianza. Lo shuttle Discovery ha poi terminato la missione atterrando, per la quarta volta dall'inizio del programma, al KSC in Florida.

STS-51D
(Discovery OV-103)
(NASA/USA)

Volo
Orbitale n.101

Stemma della missione STS-51D.

Lancio: 12/04/1985 - 13:59 UTC
Sito: KSC/Rampa 39A
Razzo: Space Shuttle
Discovery: volo n.4
Perigeo: 300 km
Apogeo: 452 km
Inclinazione: 28,5°
Rientro: 19/04/1985 - 13:54 UTC
Sito: Cape Caanveral (KSC)
Orbite: 110
Durata: 6g 23h 55m
NSSDC/COSPAR ID: 1985-028A

L'equipaggio di STS-51D: Karol Bobko, Donald Williams, Rhea Seddon, David Griggs, Jeffrey Hoffman, Charles Walker e il Senatore USA Jake Garn.

Equipaggio: 7
Comandante: Karol Joseph "Bo" Bobko (USA-2)
Pilota: Donald Edward Williams (USA-1)
Specialista di Missione 1: Margaret Rhea Seddon (USA-1)
Specialista di Missione 2: Jeffrey Alan Hoffman (USA-1) (EVA-1)
Specialista di Missione 3: Stanley David Griggs (USA-1) (EVA-1)
Specialista del Carico Utile 1: Charles David Walker (USA-2)
Specialista del Carico Utile 2: Edwin Jacob "Jake" Garn (USA-1)

Note: La STS-51-D è una missione spaziale del Programma Space Shuttle. Piazzata in orbita due satelliti per telecomunicazioni: TELESAT-1 (ANIK C-1) e SYNCOM IV-3 (LEASAT-3). Eseguita una EVA non prevista da parte di Hoffman e Griggs per installare uno strumento sul Canadarm. Seddon riaggancia il satellite Leasat e tenta di avviare il satellite ma non vi riesce. Durante l'atterraggio grave danno ai freni che costringerà i voli successivi a tornare a Edwards fino a che non sarà trovata una soluzione tecnica.

STS-51B
(Challenger OV-099)
(NASA/USA)

Volo
Orbitale n.102

Stemma della missione STS-51B.

Lancio: 29/04/1985 - 16:02 UTC
Sito: KSC/Rampa 39A
Razzo: Space Shuttle
Challenger: volo n.7
Perigeo: 346 km
Apogeo: 353 km
Inclinazione: 57°
Rientro: 06/05//1985 - 16:11 UTC
Sito: Edwards AFB
Orbite: 111
Durata: 7g 00h 08m
NSSDC/COSPAR ID: 1985-034A

L'equipaggio di STS-51B:  Robert Overmyer, Frederick Gregory, Don Lind, Norman Thagard, William Thornton, Lodewijk van den Berg e Taylor Wang

Equipaggio: 7
Comandante: Robert Franklin Overmyer (USA-2)
Pilota: Frederick Drew Gregory (USA-1)
Specialista di Missione 1: Don Leslie Lind (USA-1)
Specialista di Missione 2: Norman Earl Thagard (USA-1)
Specialista di Missione 3: William Edgar Thornton (USA-2)
Specialista del Carico Utile 1: Taylor Gun-Jin Wang (USA-2)
Specialista del Carico Utile 2: Lodewijk van den Berg (USA-1)

Note: La STS-51-B è una missione spaziale del Programma Space Shuttle. Secondo volo dello Spacelab fornito dall'ESA, primo in configurazione operativa. Modulo pressurizzato lungo. Equipaggio diviso in due turni di 12 ore. Eseguiti 15 esperimenti in cinque aree di ricerca scientifica.

Soyuz T-13
(Soyuz 7K-ST)
(URSS)

Volo
Orbitale n.103

Stemma generico di una missione destinata alle stazioni Salyut.

Lancio: 06/06/1985 - 06:39 UTC
Sito: Baikonur/Rampa 1
Razzo: Soyuz U
Perigeo: 198 km
Apogeo: 222 km
Inclinazione: 51,6°
Aggancio: 08/06/1985 08:50 UTC
Sgancio: 25/09/1985 03:58 UTC
Rientro: 26/09/1985 09:51 UTC
Sito: Dzheskasgan
Orbite: 1174
Durata: 112g 03h 12m
NSSDC/COSPAR ID: 1985-043A

L'equipaggio di Soyuz T-13: Vladimir Dzhanibekov e Viktor Savinykh

Equipaggio: 2
Comandante: Vladimir Aleksandrovich Dzhanibekov (URSS-5) (EVA-2)
Ingegnere di Volo: Viktor Petrovich Savinykh (URSS-2) (EVA-1)

Note: Soyuz T-13 è la denominazione di una missione della navicella spaziale Soyuz T verso la stazione spaziale sovietica Saljut 7 (DOS 6). Si trattò del cinquantaduesimo volo con equipaggio di questo velivolo spaziale, del settantaquattresimo volo nell’ambito del programma Soyuz sovietico nonché del decimo volo con equipaggio verso la predetta stazione spaziale. Quarto equipaggio residente della stazione che dovette ripristinare e riavviare la Salyut 7 ormai completamente spenta. Eseguita una EVA il 2 agosto 1985 della durata di 5 ore. Arrivati due cargo Progress con rifornimenti e pezzi di ricambio. Dzhanibekov tornò sulla Terra con la Soyuz T-13 mentre Savinykh con la Soyuz T-14.

STS-51G
(Discovery OV-103)
(NASA/USA)

Volo
Orbitale n.104

Stemma della missione STS-51G.

Lancio: 17/06/1985 - 11:33 UTC
Sito: KSC/Rampa 39A
Razzo: Space Shuttle
Discovery: volo n.5
Perigeo: 353,3 km
Apogeo: 354,9 km
Inclinazione: 28,45°
Rientro: 24/06/1985 - 13:11 UTC
Sito: Edwards AFB
Orbite: 112
Durata: 7g 01h 38m
NSSDC/COSPAR ID: 1985-048A

L'equipaggio di STS-51G: Daniel Brandenstein, John Creighton, Shannon Lucid, John Fabian, Steven Nagel, Patrick Baudry e il Principe Saltano Salman Al-Saud.

Equipaggio: 7
Comandante: Daniel Charles Brandestein (USA-2)
Pilota: John Oliver Creighton (USA-1)
Specialista di Missione 1: John McCreary Fabian (USA-1)
Specialista di Missione 2: Steven Ray Nagel (USA-1)
Specialista di Missione 3: Shannon Matilda Wells Lucid (USA-1)
Specialista del Carico Utile 1: Marie-Patrick Pierre Roger Baudry (CNES/FRANCIA-1)
Specialista del Carico Utile 2: Sultan bin Salman bin Abdulaziz Al-Saud (RSAF/Arabia Saudita-1)

Note: La STS-51-G è una missione spaziale del Programma Space Shuttle. Lanciati tre satelliti: Arabsat-1, Morelos-1 e Telstar 3D. Rilasciato e recuperato il modulo Spartan-1 per esperimenti di astronomia. Primo esperimento per il programma SDI ('Star Wars'). Diversi esperimenti scientifici, alcuni della Francia. Al-Saud il primo Arabo, musulmano e primo membro della famiglia Reale saudita a volare nello spazio. Prima missione shuttle senza nessun astronauta dell'era precedente.

STS-51F
(Challenger OV-099)
(NASA/USA)

Volo
Orbitale n.105

Stemma della missione STS-51F.

Lancio: 29/07/1985 - 21:00 UTC
Sito: KSC/Rampa 39A
Razzo: Space Shuttle
Challenger: volo n.8
Perigeo: 312,1 km
Apogeo: 321,1 km
Inclinazione: 49,5°
Rientro: 06/08/1985 - 19:45 UTC
Sito: Edwards AFB
Orbite: 127
Durata: 7g 22h 45m
NSSDC/COSPAR ID: 1985-063A

L'equipaggio di STS-51F: Gordon Fullerton, Roy Bridges, Jr., Karl Henize, Story Musgrave, Anthony England, Loren Acton e John-David Bartoe.

Equipaggio: 7
Comandante: Charles Gordon Fullerton (USA-2)
Pilota: Roy Dunbard, Jr. Bridges (USA-1)
Specialista di Missione 1: Karl Gordon Henize (USA-1)
Specialista di Missione 2: Franklin Story Musgrave (USA-2)
Specialista di Missione 3: Anthony Wayne England (USA-1)
Specialista del Carico Utile 1: Loren Wilber Acton (USA-2)
Specialista del Carico Utile 2: John-David Francis Bartoe (USA-1)

Note: La STS-51-F è una missione spaziale del Programma Space Shuttle. Missione Spacelab 2. Durante il lancio procedura di emergenza 'Abort to Orbit' per il guasto dei alcuni sensori dei motori principali SSME. Orbita raggiunta inferiore al previsto. Eseguiti numerosi esperimenti. Testata bibite gassate Pepsi e Coca Cola.

STS-51I
(Discovery OV-103)
(NASA/USA)

Volo
Orbitale n.106

Stemma della missione STS-51I.

Lancio: 27/08/1985 - 10:58 UTC
Sito: KSC/Rampa 39A
Razzo: Space Shuttle
Discovery: volo n.6
Perigeo: 351 km
Apogeo: 364 km
Inclinazione: 28,45°
Rientro: 03/09//1985 - 13:15 UTC
Sito: Edwards AFB
Orbite: 112
Durata: 7g 02h 17m
NSSDC/COSPAR ID: 1985-076A

L'equipaggio di STS-51I: Joe Engle, Richard Covey, James Van Hoften, William Fisher e John Lounge.

Equipaggio: 5
Comandante: Joe Henry Engle (USA-2)
Pilota: Richard Oswalt Covey (USA-1)
Specialista di Missione 1: James Dougal Adrianus "Ox" van Hoften (USA-2) (EVA-2)
Specialista di Missione 2: John Michael Lounge (USA-1)
Specialista di Missione 3: William Frederick Fisher (USA-1) (EVA-2)

Note: La STS-51-I è una missione spaziale del Programma Space Shuttle. Rilasciati tre satelliti per telecomunicazioni: AUSSAT-1, ASC-1 e Syncom IV-4/Leasat-4. Eseguite due EVA l'1 e 2 settembre (per un totale di 11h e 46m) da parte di Fisher e Hoften per recuperare il satellite Leasat-3, ripararlo e rilasciarlo ancora.

Soyuz T-14
(Soyuz 7K-ST)
(URSS)

Volo
Orbitale n.107

Stemma generico di una missione destinata alle stazioni Salyut.

Lancio: 17/09/1985 - 12:38 UTC
Sito: Baikonur/Rampa 1
Razzo: Soyuz U
Perigeo: 196 km
Apogeo: 223 km
Inclinazione: 51,6°
Aggancio: 18/09/1985 14:15 UTC
Sgancio: 18/09/1985 14:15 UTC
Rientro: 21/11/1985 07:16 UTC
Sito: Dzheskasgan
Orbite: 1027
Durata: 64g 21h 52m
NSSDC/COSPAR ID: 1985-081A

L'equipaggio di Soyuz T-14: Vladimir Vasyutin, Georgiy Grechko e Aleksandr Volkov

Equipaggio: 3
Comandante: Vladimir Vladimirovich Vasyutin (URSS-1)
Ingegnere di Volo: Georgi Mikhailovich Grechko (URSS-3)
Cosmonauta Ricercatore: Aleksandr Aleksandrovich Volkov (URSS-1)

Note: Soyuz T-14 è la denominazione di una missione della navicella spaziale Soyuz T verso la stazione spaziale sovietica Saljut 7 (DOS 6). Si trattò del cinquantatreesimo volo con equipaggio di questo velivolo spaziale, del settantacinquesimo volo nell'ambito del programma Soyuz sovietico nonché dell'undicesimo volo con equipaggio verso la predetta stazione spaziale. Prematuro rientro a Terra per una seria malattia di Vasyutin. Rientro di Savinykh, Vasyutin e Volkov. Grachko era rientrato con la Soyuz T-13.

STS-51J
(Atlantis OV-104)
(NASA/USA)

Volo
Orbitale n.108

Stemma della missione STS-51J.

Lancio: 03/10/1985 - 15:15 UTC
Sito: KSC/Rampa 39A
Razzo: Space Shuttle
Atlantis: volo n.1
Perigeo: 476 km
Apogeo: 486 km
Inclinazione: 28,5°
Rientro: 07/10/1985 - 17:00 UTC
Sito: Edwards AFB
Orbite: 64
Durata: 4g 01h 44m
NSSDC/COSPAR ID: 1985-092A

L'equipaggio di STS-51J: Karol Bobko, Ronald Grabe, Robert Stewart, David Hilmers e William Pailes.

Equipaggio: 5
Comandante: Karol Joseph "Bo" Bobko (USA-3)
Pilota: Ronald John Grabe (USA-1)
Specialista di Missione 1: David Carl Hilmers (USA-1)
Specialista di Missione 2: Robert Lee Stewart (USA-2)
Specialista del Carico Utile: William Arthur Pailes (USA-1)

Note: La STS-51-J è una missione spaziale del Programma Space Shuttle. Seconda missione compiuta per conto del Dipartimento della Difesa statunitense, in virtù di ciò molte informazioni sul volo e sul carico sono segretate anche se probabilmente furono messi in orbita due satelliti di telecomunicazione DSCS III (USA-11 e USA-12). Prima missione dell'orbiter Atlantis.

STS-61A
(Challenger OV-099)
(NASA/USA)

Volo
Orbitale n.109

Stemma della missione STS-61A.

Lancio: 30/10/1985 - 17:00 UTC
Sito: KSC/Rampa 39A
Razzo: Space Shuttle
Challenger: volo n.9
Perigeo: 319 km
Apogeo: 331 km
Inclinazione: 57°
Rientro: 06/11/1985 - 17:44 UTC
Sito: Edwards AFB
Orbite: 112
Durata: 7g 00h 44m
NSSDC/COSPAR ID: 1985-104A

L'equipaggio di STS-61A: Henry Hartsfield, Steven Nagel, Bonnie Dunbar, James Buchli, Guion Bluford, Furrer, Wrnst Messerschmid e Wubbo Ockels.

Equipaggio: 8
Comandante: Henry Warren, Jr. "Hank" Hartsfield (USA-3)
Pilota: Steven Ray Nagel (USA-2)
Specialista di Missione 1: Bonnie Jeanne Dunbar (USA-1)
Specialista di Missione 2: James Frederick Buchli (USA-2)
Specialista di Missione 3: Guion Stewart, Jr. "Guy" Bluford (USA-2)
Specialista del Carico Utile 1: Reinhard Alfred Furrer (DLR/Germania-1)
Specialista del Carico Utile 2: Ernst Willi Messerschmid (DLR/Germania-1)
Specialista del Carico Utile 3: Wubbo Johannes Ockels (ESA/Olanda-1)

Note: La STS-61-A è una missione spaziale del Programma Space Shuttle. Missione Spacelab D-1, ovvero quarta missione del modulo Spacelab e prima finanziata e gestita in gran parte dalla Germania. Prima volta di due astronauti tedeschi in volo spaziale assieme e primo volo di un cittadino olandese (per ESA). Equipaggio diviso in due turni. Record di otto persone sullo stesso veicolo spaziale al decollo e atterraggio. Decine di esperimenti svolti.

STS-61B
(Atlantis OV-104)
(NASA/USA)

Volo
Orbitale n.110

Stemma della missione STS-61B.

Lancio: 27/11/1985 - 00:29 UTC
Sito: KSC/Rampa 39A
Razzo: Space Shuttle
Atlantis: volo n.2
Perigeo: 361 km
Apogeo: 370 km
Inclinazione: 28,5°
Rientro: 03/12/1985 - 21:33 UTC
Sito: Edwards AFB
Orbite: 109
Durata: 6g 21h 04m
NSSDC/COSPAR ID: 1985-109A

L'equipaggio di STS-61B: Brewster Shaw, Bryan O'Conner, Mary Cleave, Sherwood Spring, Jerry Ross, Rudolfo Neri Vela e Charles Walker.

Equipaggio: 7
Comandante: Brewster Hopkinson, Jr. Shaw (USA-2)
Pilota: Bryan Daniel "O.C." O'Connor (USA-1)
Specialista di Missione 1: Jerry Lynn Ross (USA-1)
Specialista di Missione 2: Mary Louise Cleave (USA-1)
Specialista di Missione 3: Sherwood Clark "Woody" Spring (USA-1)
Specialista del Carico Utile 1: Charles David Walker (USA-3)
Specialista del Carico Utile 2: Rodolfo Neri Vela (Messico-1)

Note: La STS-61-B è una missione spaziale del Programma Space Shuttle. Rilascio di tre satelliti: Aussat 2, Morelos II e Satcom K2. Eseguite due EVA per l'esperimento di costruzione di strutture spaziali ACCESS da parte di Ross e Spring il 29 novembre e 1° dicembre per un totale di 12h 13m. Primo astronauta del Messico.

⇐ ︎1984 - 1986 ⇒

linea gialla

Glossario Minimo

linea gialla

Aggiornato il 15 novembre 2016 - ore 12:55

Torna alla pagina iniziale del sito

a cura di

Massimo Martini

Valid XHTML 1.0 Transitional

Valid CSS!